Norcia 2024 Glocal Economic Forum: Focus su Umana Sostenibilità

Esperti si riuniscono per discutere il futuro della sostenibilità nel contesto imprenditoriale e sociale

Norcia 2024 Glocal Economic Forum: Focus su Umana Sostenibilità e Crescita Responsabile

Norcia 2024 Glocal Economic Forum: Focus su Umana Sostenibilità e Crescita Responsabile

Norcia 2024 Glocal  – Dal 17 al 19 maggio, la città di Norcia ha ospitato la quinta edizione del Glocal Economic Forum ESG89, un evento che ha visto la partecipazione di eminenti leader aziendali e istituzionali, focalizzati sul tema dell’umana sostenibilità e della crescita responsabile. Il forum, che si è aperto con un’intensa giornata di dibattiti e presentazioni, ha esplorato come le aziende possono integrare principi di sostenibilità nella loro operatività quotidiana e nel loro impatto a lungo termine sulla società.

Il panel istituzionale, che ha dato il via al forum, ha trattato approfonditamente l’importanza di adottare un approccio olistico alla sostenibilità, considerando sia l’ambiente che il benessere delle persone. Federico Montesi, CEO di Energy Solutions, ha introdotto la discussione sottolineando il ruolo cruciale della consapevolezza del proprio impatto nelle aziende per poter realmente valorizzare il potenziale umano all’interno delle organizzazioni.

Durante il dibattito, Alessandro Decio, AD di Banco Desio, ha evidenziato le sfide e le opportunità della transizione ecologica nel settore bancario, enfatizzando la necessità di un impegno più marcato verso la sostenibilità ambientale e sociale. Ernesto Lanzillo di Deloitte Private ha messo in luce l’importanza della gestione multigenerazionale all’interno delle aziende, sottolineando come la diversità di età possa essere un fattore di arricchimento e di innovazione.

Giampaolo Farchioni, CEO di Farchioni Olii, ha condiviso l’esperienza della sua azienda nel promuovere l’inclusione sociale, illustrando come la sostenibilità possa anche significare offrire opportunità lavorative a persone con disabilità. Inoltre, Cesare Trippella di Philip Morris Italia ha parlato dell’impegno dell’azienda nella creazione di una catena del valore sostenibile che rispetti l’ambiente e valorizzi le risorse locali.

Luisa Todini, imprenditrice e manager, ha discusso del proprio impegno in progetti di economia circolare che mirano a riutilizzare ciò che la natura offre in modo sostenibile e responsabile. Domenico Metelli di Luigi Metelli Spa ha enfatizzato l’urgenza di investire nei giovani e nella capacità del paese di offrire loro un futuro promettente.

Flavio Cecchetti, CEO di Susa, ha riconosciuto l’impatto ambientale del settore dei trasporti e ha sottolineato l’impegno della sua azienda a migliorare in questo senso per garantire un futuro migliore per le generazioni future.

Il forum si è concluso con un messaggio potente dalla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che ha lodato il carattere e i principi degli imprenditori umbri, sottolineando la responsabilità delle aziende e delle istituzioni di creare condizioni favorevoli per trattenere i talenti giovani nella regione.

Questi tre giorni di dialogo e confronto hanno offerto spunti significativi su come le imprese possono operare responsabilmente per un futuro sostenibile, evidenziando il ruolo fondamentale della cooperazione tra settore privato e istituzioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*