Stabilizzazione del personale sisma: un successo grazie al Governo, afferma Castelli

Ricostruzione post-sisma 2016, modello collaborazione Amministrativa

Stabilizzazione del personale sisma: un successo grazie al Governo, afferma Castelli

Guido Castelli, Commissario Straordinario al Sisma 2016, ha espresso la sua gratitudine al Governo per aver reso possibile la stabilizzazione di 376 unità di personale impegnate nella ricostruzione dell’Appennino centrale. Questo risultato è stato raggiunto grazie alla firma del dPCM da parte dei Ministri per la Pubblica amministrazione e dell’Economia e delle Finanze.

Castelli ha lavorato a lungo su questo provvedimento, in collaborazione con i Presidenti delle quattro Regioni del sisma. Questo sforzo congiunto ha permesso alle amministrazioni coinvolte nella ricostruzione di contare su un personale altamente formato e professionale in modo stabile.

Il contributo di queste persone è stato fondamentale per realizzare un’opera di semplificazione e velocizzazione che ha portato a un cambio di passo nella ricostruzione. Nel 2023, le erogazioni da parte di Cdp alle imprese impegnate nella ricostruzione privata del cratere 2016 sono aumentate del +37% rispetto al 2022 e del +73% rispetto al 2021.

Castelli ha ringraziato il Governo Meloni per aver mantenuto la promessa di prestare particolare attenzione alle comunità colpite dal sisma. Questa attenzione si è tradotta in un sostegno concreto che ha permesso di fare progressi significativi nella ricostruzione.

In conclusione, Castelli ha ribadito il suo impegno a lavorare per il bene delle comunità colpite dal sisma e ha espresso la sua fiducia nel fatto che il Governo continuerà a sostenere questi sforzi. La stabilizzazione del personale sisma è solo un esempio di come l’attenzione e il sostegno del Governo possano fare la differenza nella ricostruzione delle aree colpite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*