Gruppo Noi per Norcia: città in mano a dilettanti allo sbaraglio

 
Chiama o scrivi in redazione


Gruppo Noi per Norcia: città in mano a dilettanti allo sbaraglio

Gruppo Noi per Norcia: città in mano a dilettanti allo sbaraglio

Il consiglio comunale si è riunito questa mattina e si è subito chiuso perché l’Amministrazione comunale non ha rispettato i tempi previsti dalla legge e dal Regolamento sul deposito degli atti che devono essere messi a disposizione dei singoli consiglieri almeno 48 prima dello svolgimento della riunione, convocata per le ore 9.30.

Questo è un requisito essenziale per la legittimità delle delibere consiliari. Tanto è vero che il Regolamento dello stesso Consiglio prescrive che non si possono approvare atti che non abbiano rispettato questi termini. Perché altrimenti si tratterebbe di atti illegittimi.

Non solo. Sempre in questa seduta del Consiglio, all’ordine del giorno era stata inserita la ratifica di una importante variazione di bilancio, approvata dalla Giunta il 30 novembre scorso. Ebbene in questa delibera mancava il parere del revisore dei conti e dunque i consiglieri comunali non hanno potuto conoscere se la variazione era stata fatta regolarmente.

LEGGI ANCHE – Norcia, riconvocato il consiglio comunale giovedì 31 dicembre

Il Gruppo Noi per Norcia naturalmente ha fatto presente la leggerezza, la superficialità ed i gravi errori (e non era la prima volta…) dell’Amministrazione comunale, che avrebbero messo a rischio la validità di atti importanti. E la maggioranza ha dovuto prendere atto degli errori commessi e chiudere la seduta del Consiglio comunale, senza deliberare nulla.

Adesso hanno annunciato che convocheranno una nuova riunione del Consiglio per domani. Vedremo se questa volta riusciranno a fare le cose in regola…

/ Giampietro Angelini – Capo Gruppo Consiliare “Noi per Norcia”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*