Borrelli, scuola Norcia pronta entro e non oltre le festività di Pasqua

 
Chiama o scrivi in redazione


Borrelli, scuola Norcia pronta entro e non oltre le festività di Pasqua

La nuova scuola Superiore temporanea di Norcia dovrà essere realizzata entro e non oltre le festività di Pasqua e perché ciò avvenga invierò un ingegnere che seguirà minuto per minuto i lavori fino a quando la struttura non sarà terminata“. È quanto ha detto all” Agenzia nazionale di stampa associata il capo della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, al termine della riunione che si è svolta a Norcia tra la stessa Prociv, la Regione Umbria, la Provincia di Perugia – ente appaltante dell” opera – il Comune e la dirigente scolastica, Rosella Tonti, che nei giorni scorsi aveva denunciato il ritardo dei lavori.

Denuncia che ieri è approdata a Roma, davanti al Parlamento e che ha richiamato l” attenzione del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il quale ha invocato l” intervento della Protezione civile e degli enti locali per capire i motivi di tali ritardi e quindi porvi rimedio. Prima della riunione, negli uffici speciali per la ricostruzione, nel centro storico della città di San Benedetto, tutti i rappresentanti delle varie istituzioni hanno svolto un sopralluogo al cantiere per vedere da vicino lo stato dell” opera.

Il presidente della Provincia, Luciano Bacchetta, ha sottolineato che “la realizzazione delle scuole Superiori va della sopravvivenza della città di Norcia e questi ritardi, causati dalla ditta, sono inaccettabili”.

Il 28 gennaio – ha aggiunto Bacchetta – scadono i termini previsti dalla legge per escludere eventualmente l” azienda dall” appalto. Al momento non precludiamo alcuna strada, anche se è evidente che adottare questa linea comporterebbe un ricominciare da zero e questo non ce lo possiamo permettere, ma a questo punto la ditta ci deve dare entro domani un cronoprogramma preciso con cui intende procedere nella realizzazione dell” appalto”. Bacchetta ha anche ricordato che se l” opera fosse stata assegnata “con poteri legislativi straordinari a questo punto sarebbe stata realizzata“.

Intanto venerdì le parti torneranno a riunirsi a Norcia e sarà presente anche il vertice dell” azienda che si è aggiudicata l” appalto. La dirigente Tonti, infine, si è limitata a dire di continuare ad “avere fiducia nelle istituzioni” confidando che “questa sia davvero la volta buona per la costruzione di queste scuole che per i giovani di questa città significano anche un possibile luogo di aggregazione post-lezioni”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*