Visita Presidente CONI Malagò. Norcia e Valnerina protagonisti nello sport

 
Chiama o scrivi in redazione


Visita Presidente CONI Malagò. Norcia e Valnerina protagonisti nello sport

Visita del Presidente del CONI Malagò a Norcia. “Valnerina vocata a turismo sportivo. Lo sport per la ripresa del territorio”. ”Nuovi impianti per tornare ad essere protagonisti nello sport”. Valnerina candidata per le Universiadi.

Il presidente del CONI Giovanni Malagò oggi a Norcia per il convegno ‘Lo Sport per la Valnerina’, che conclude una serie di appuntamenti che si sono svolti in Valnerina appunto per promuovere lo sport come volano di rinascita per il territorio.

Malagò, sempre vicino Norcia sin dai primi momenti dell’emergenza sisma, ha incontrato il Sindaco che lo ha aggiornato riguardo alla situazione attuale e parlato dei progetti che saranno realizzati per far sì che la città torni ad essere protagonista nella sua vocazione turistico-sportiva.

In particolare il primo cittadino ha illustrato il progetto del palazzetto dello sport che sarà realizzato nel nuovo polo scolastico.

“Grazie al Presidente per essere di nuovo a Norcia. La nostra città si sta organizzando affinchè torni ad essere protagonista nello sport, con impianti innovativi adatti a tutte le discipline” ha detto il primo cittadino. “Malagò oggi ha avuto modo di apprezzare la bontà dei progetti che sono in cantiere ed è stato uno sprone ad andare avanti su questa strada. Lo Sport – prosegue – è un motore essenziale per la città e lavoriamo affinchè entro i prossimi 2 anni questa torni ad essere un punto di riferimento regionale e per tutto il Centro Italia, in una condizione migliore di quella pre sisma” conclude.

Il Progetto, promosso dal CONI Regionale e dal suo Presidente Domenico Ignozza, si è svolto in sinergia con l’Università degli Studi di Perugia, la Regione Umbria e le Amministrazioni locali ed ha lo scopo di mettere a disposizione le conoscenze e le proposte che saranno messe a punto da Docenti dell’Università di Perugia.

I contributi dedicati, tra il bando Sport e Periferie e PNRR, saranno fondamentali per programmare il futuro sportivo della Valnerina, luogo capace di attrarre soprattutto gli amanti degli sport outdoor, a diretto contatto con la natura, tenendo conto di ogni peculiarità ambientale.  Ad esporre i risultati del progetto i Docenti Universitari Francesco Galli del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche, Paolo Belardi del Dipartimento Ingengeria Civile e Ambientale e Paolo Polinori del Dipartimento di Economia.

I Docenti hanno evidenziato come sia importante “fare rete in un territorio come la Valnerina” e come queste zone rappresentino “un’opportunità per il futuro, da ripopolare e far rivivere in modo virtuso, perchè sempre più attrattive per il benessere e la salute”.

Il Magnifico Rettore dell’ Università di Perugia Maurizio Oliviero, sottolinea quanto sia fondamentale avere una “visione di sistema e non di parte e di come il mondo accademico sia a servizio” e annuncia la candidatura della Valnerina alle Universiadi. “E’ arrivato il momento – dice – che migliaia di giovani possano qui rendersi conto della capacità di resilienza e al contempo di visione di questo territorio” ha detto il Rettore.

Malagò nel suo intervento ha evidenziato come la sua missione di Presidente del CONI sia quella di “andare nei territori, respirare le atmosfere e capire le problematiche di esso. Il Progetto ‘Lo Sport per la Valnerina’ – dice – può rappresentare un start-up e divenire addirittura un ‘case history’ in cui agganciare dinamiche turistiche all’aspetto sportivo con la possibilità di un’offerta multidisciplinare. Quella delle Universiadi poi è una bella idea. Un evento – continua – che vanta numeri più o meno simili alle Olimpiadi, un impegno accanto al quale occorre far ripartire la ricettività. La gente vuole venire in Umbria – prosegue – il mondo dello sport, con la sua impiantistica può recitare una parte importante ed i presupposti per Norcia e la Valnerina ci sono tutti, anche con il vantaggio dell’ appeal gastronomico per il quale sono un vostro ‘tifoso’ unito alla bellezza di un territorio conosciuto in tutto il mondo e da sempre vocato alle attività sportive. Se fossi stato un atleta – conclude – mi sarei augurato di venire in ritiro in queste zone”.

Le conclusioni infine sono state affidate alla Presidente della Regione Umbria. “Lavoriamo tutti in sinergia per raccogliere ed intercettare le importanti opportunità progettuali che abbiamo per la Regione in particolare con il PNRR. Un gioco di squadra che porterà risultati importanti. La Valnerina è vocata allo Sport ed è giusto riservare tutta l’ attenzione per realizzare infrastrutture e quindi ricostruire le comunità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*