Presidente Coni, Malagò, a Norcia e Cascia, eventi sportivi per far ripartire Umbria

C'era anche Fabio Paparelli e Leonardo Cenci

Presidente Coni, Malagò, a  Norcia e Cascia, eventi sportivi per far ripartire Umbria NORCIA – La presenza dei visitatori in Umbria non è motivata solo da una spinta culturale, ambientale ed enogastronomica, ma l’Umbria si caratterizza anche per una forma di turismo legato ai grandi eventi sportivi che hanno subito una grande penalizzazione dopo gli il terremoto del 24 agosto e del 30 ottobre: lo ha affermato stamani il vicepresidente della Regione Umbria con delega allo Sport e al Turismo, Fabio Paparelli, incontrando a Cascia il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che ha trascorso una mattinata a Norcia e Cascia per incontrare i rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni sportive con i quali ha anche effettuato una ricognizione dell’impiantistica che, in alcuni casi, è stata danneggiata.

Presenti il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, e il vicesindaco, Pierluigi Altavilla, il parlamentare Walter Verini. Dopo aver illustrato a grandi linee la situazione che si è venuta a creare in tutto il territorio regionale in seguito al sisma che “sul fronte turistico ha colpito l’intera regione con un calo considerevole di presenze anche nelle città non comprese nell’area del cratere”, il vicepresidente ha riferito che “l’Umbria ora è pronta a ricominciare e lo fa sostenendo finanziariamente le imprese, a partire da quelle turistiche, anche attraverso una campagna di comunicazione in parte già avviata e che sarà potenziata anche con nuovi testimonial”.

“In questo contesto – ha detto il vicepresidente Paparelli – il ruolo del Coni è di primo piano anche per sensibilizzare le associazioni a portare e organizzare nuovi eventi in Umbria. Siamo ancora amareggiati – ha aggiunto Paparelli – per quanto accaduto qualche mese fa quando la Federazione Ginnastica ha deciso di sostituire Perugia con un’altra città per ospitare la Prova del Campionato nazionale di ginnastica ritmica. Ciò dimostra ancor di più che gli eventi sismici hanno profondamente penalizzato tutta l’Umbria ed è per questa ragione che bisognerà lavorare per organizzare eventi sportivi su tutto il territorio.

Accanto a ciò – ha concluso il vicepresidente – si avvierà un lavoro per la ricostruzione dei piccoli e medi impianti sportivi”.  “L’impegno e l’attenzione del Coni c’è” – ha detto Giovanni Malagò, che ha espresso in modo chiaro la volontà di seguire da vicino la situazione per poi avviare, insieme alle istituzioni, al Comune, e ai Comitati regionali e provinciali, un confronto per mettere a punto un programma per far tornare gli atleti e i grandi eventi sportivi nel territorio con la garanzia che le strutture ricettive siano pronte per l’accoglienza”.

Prima di arrivare a Norcia, Malagò si è recato a Cascia dove ad accogliere il presidente del Coni per la Regione Umbria c’era l’assessore regionale alle infrastrutture, Giuseppe Chianella. Nel corso della visita – ha riferito l’assessore Chianella che ha espresso apprezzamento per il grande interesse di Malagò verso l’Umbria – il presidente del Coni ha preso in considerazione la possibilità di organizzare a partire da maggio, alcuni grandi eventi sportivi nella città.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*