Ricostruzione aggregata Castelluccio, costituiti i consorzi

 
Chiama o scrivi in redazione


Ricostruzione aggregata Castelluccio, costituiti i consorzi

da Marco Pasqua
Nella giornata di domenica 24 aprile, presso i locali del centro polivalente di Madonna delle Grazie di Norcia, si sono costituiti i consorzi per la ricostruzione aggregata dell’intero Castelluccio. La forte partecipazione da parte di tutti i proprietari di immobili nella frazione ha dimostrato ancora una volta il forte senso di attaccamento che li lega a Castelluccio, così come la tanta voglia di tornarci il prima possibile in una situazione di nuova normalità per riprendere quella vita, quelle abitudini e quegli usi nel cuore tanto vivi.

Soddisfazione da parte di tutti coloro che hanno reso possibile questa giornata, piena di significato e conclusiva di un processo di ricostruzione già avviato da qualche anno, che segna il termine di un percorso amministrativo e l’inizio di un nuovo iter per una materiale ricostruzione. La possibilità di avere un’équipe operativa di professionisti, che in pochi giorni appena contattati si sono messi subito a disposizione nell’interesse di veder ricostruito Castelluccio il prima possibile, è motivo di sostegno e supporto in questo progetto comune, nonché segno tangibile di uno spassionato amore verso questo luogo unico.

Da qui, nell’area individuata dedicata alle piastre si mette in condizione la pubblica amministrazione di agire velocemente nell’affidare la progettazione ed individuare le imprese per la ricostruzione; invece, per i consorzi neocostituiti fuori dal centro storico, ci sono le condizioni per avviare immediatamente la ricostruzione.

In questa giornata si è aggiunto, poi, il desiderio delle persone castellucciane di rivedersi: quell’abbraccio mancato, prima per le difficoltà cagionate dal terremoto, poi per la distanza dettata dalla crisi pandemica, è tornato reale. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato, alla Chiesa di Norcia per averci ospitato in questa giornata e a tutti gli Enti che si sono adoperati ed hanno lavorato in questo progetto rendendolo possibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*