Un Castello all’Orizzonte, a Postignano “E io lo nacqui. Totò, o l’arte della commedia bassa”

Con l'autore dialogherà Matteo Scaramella, Presidente della Mirto srl

 
Chiama o scrivi in redazione


Un Castello all’Orizzonte, a Postignano “E io lo nacqui. Totò, o l’arte della commedia bassa”. Sabato 30 luglio 2016, nell’ambito della 5a edizione della manifestazione “Un Castello all’Orizzonte”, a Postignano, presso la Chiesa della SS. Annunziata alle ore 18.30, si terrà la presentazione del libro “E io lo nacqui. Totò, o l’arte della commedia bassa”  di Massimiliano Scuriatti, prefazione di Maurizio Nichetti. Con l’autore dialogherà Matteo Scaramella, Presidente della Mirto srl, società che ha acquistato e restaurato il borgo Castello di Postignano. L’ingresso è gratuito.

Chi era davvero Totò? Un comico improvvisato guidato dal solo istinto, come si è soliti immaginarlo, o forse un discendente di Pulcinella formatosi secondo la più rigorosa disciplina teatrale? Questo saggio, che ripercorre tutta la vita e la carriera di Antonio de Curtis – dai difficili esordi nei teatri napoletani al successo – si pone il fine di superare certe obsolete convinzioni sulla sua recitazione: attraverso le parole di attori e registi, che con l’artista hanno lavorato e che lo hanno conosciuto intimamente, e con frequenti rimandi al Varietà, alla Rivista, al Cinema e alle Avanguardie storiche, si delinea un ritratto ben lontano dai luoghi comuni.

È così possibile conoscere il Totò più autentico, l’uomo dietro la Maschera e il professionista della comicità, e scoprire a cosa attingono le radici culturali che hanno portato il Principe della comicità italiana alla fama mondiale.

Massimiliano Scuriatti (1970), laureato in drammaturgia all’Università di Bologna, è scrittore, sceneggiatore e drammaturgo siciliano. È autore del romanzo “Mico è tornato coi baffi” e curatore della raccolta teatrale di Giuseppe Fava, “A che serve essere vivi”, entrambi pubblicati da Bietti. Oltre l’iniziativa di sabato prossimo, giovedi 28 luglio, presso la Sala Mustafà del borgo, alle ore 18, per la sezione “Cineclub” si proietterà il film “Il senso della vita – Monty Python” regia di Terry Gilliam e Terry Jones. L’evento, con ingresso gratuito, è in collaborazione con la Pro Loco di Sellano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*