La città di Santa Rita si prepara a vivere il 63 gemellaggio di Pace e di Fede

 
Chiama o scrivi in redazione


“In preghiera con Santa Rita per il Libano”, evento previsto per il 22 ottobre

La città di Santa Rita si prepara a vivere il 63 gemellaggio di Pace e di Fede

La città di Santa Rita si prepara a vivere il 63 gemellaggio di Pace e di Fede. Domenica 9 maggio 2021 sarà accesa la fiaccola alla presenza delle autorità civili e religiose nella città di Tolentino e farà ritorno a Cascia la sera del 21 maggio. L’ iniziativa è organizzata congiuntamente tra la Famiglia Agostiniana di Cascia, Frati e Monache e l’Amministrazione Comunale. Un gemellaggio che sottolinea la grandezza di una Santa amata in tutto il mondo e che porta a Cascia ogni anno migliaia di pellegrini.

Il particolare momento che si sta vivendo, dovuto alla pandemia, ed il particolare legame tra le due comunità ha portato a pensare questa edizione in modo nuovo. Numerose sono le motivazioni che hanno portato a scegliere la comunità di Tolentino, in particolare la devozione della città per Santa Rita, la comune presenza di comunità agostiniane e il forte legame, testimoniato dalla tradizione, tra Santa Rita e San Nicola.

Inoltre quest’ anno ricorre il venticinquesimo anniversario della nascita della provincia Agostiniana d’Italia i cui patroni sono appunto San Nicola e Santa Rita. Cascia e Tolentino sono unite, inoltre, da una terribile esperienza:il terremoto del 2016 in seguito al quale la comunità monastica Carmelitana, privata del loro convento, danneggiato dalle scosse, fu accolta in una struttura di Cascia dalle monache agostiniane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*