Tre anni dal sisma, tre anni fallimentari, distrutta anche l’anima e la fiducia

Tre anni dal sisma, tre anni fallimentari, distrutta anche l'anima e la fiducia

Tre anni dal sisma, tre anni fallimentari, distrutta anche l’anima e la fiducia

Cari amici. Scriviamo questo post senza voler in alcun modo riferirci alla ricorrenza di domani (per questo lo scriviamo oggi) per puntualizazare questioni, fatti, ritardi inqualificabili contro i quali ci spendiamo ormai da oltre un anno come Comitato.

Tre Commissari straordinari. Tre anni fallimentari. Ricordiamo non solo questa evidenza, ma soprattutto quanto segue.
Tre anni sono un tempo infinito. Lo sono in assoluto e soprattutto pesano se non segnalano, come in questo caso, prospettive e linee chiare nel voler ricostruire il tessuto di quanto andato distrutto.

Non sono andate solo distrutte “cose”, ma anche anima, fiducia nelle Istituzioni e identità delle nostre società locali.
Da zero, si deve ripartire – e non sarà facile -.

Questo è il bilancio amaro, a nostro avviso, prima che scatti la messe di visite, articoli, servizi di stampa inutili, oltre ai piagnistei che si sverseranno su schermi e luoghi come un percolato, alla data di domani.

Ci risentiamo presto per un’azione di sensibilizzazione che stiamo cercando di mettere in piedi e alla quale ci auguriamo vorrete numerosi partecipare dopo che sarà finita la piccola buriana di domani. Dunque non appena saremo pronti, le prossime settimane, con calma e concentrazione. Il vero Natale ricorre tutti i giorni. Il vero anniversario celebriamolo in ogni momento impegnandoci concretamente, dentro e fuori di noi.
Per il Comitato, il portavoce Francesco Ferrari

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
27 + 9 =