Nero Norcia, combattere la crisi economica puntando sulle eccellenze del Made in Italy


Scrivi in redazione

da Paolo Millefiorini
Combattere la crisi economica puntando sulle eccellenze del Made in Italy. E’ questo il ‘leitmotiv’ della 52ma edizione di ‘Nero Norcia’ vetrina nazionale ed internazionale del prezioso tartufo nero e dei prodotti tipici che si svolgerà nella cittadina umbra dal 27 febbraio al 1 marzo e dal 6 all’8 marzo.

La manifestazione é stata presentata oggi alla stampa presso la Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama, dal sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, dal Senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, Lucio Barani; l’assessore al commercio del comune di Norcia, Giuliano Boccanera. Presente anche Edoardo Sylos Labini, direttore artistico del teatro Manzoni di Milano con il quale il comune di Norcia sarà partner di due degli appuntamenti teatrali più importanti per la città in occasione di Expo 2015, l’opera pop “Nerone” e il musical ‘Priscilla, la regina del deserto’ un occasione importante per far conoscere i prodotti di eccellenza di Norcia che potranno essere degustate ed acquista prima e dopo le spettacolo. Nero Norcia,mai parte.

La manifestazione, giunta alla sua 52ma edizione, negli anni si è andata affermando sempre più sul panorama nazionale dando un notevole impulso al mercato non solo del Tartufo Nero, che vede inNorcia la principale città di origine, e delle altre eccellenze gastronomiche, ma anche dei prodotti dell’agricoltura e della zootecnia. L’edizione 2015 della manifestazione si arricchisce di un evento nell’evento con la prima edizione di “Nero Norcia Festival”che, sotto la direzione artistica di Massimo Zamponi offrirà ai visitatori e agli ospiti della kermesse momenti emozionanti di cultura, arte, spettacolo e mondanità.

Un vero e proprio festival del Made in Italy che farà di Norcia un inedito quanto affascinante salotto. ‘Nero Norcia’ 2.0 insomma che ha l’ambizione di essere marchio d’eccellenza e palcoscenico del Made in Italy a livello internazionale, puntando con decisione sulla filiera arte-cultura-enogastronomia.

[embeddoc url=”https://www.valnerinaoggi.it/wp-content/uploads/2015/02/Dep-2015.pdf” viewer=”google”]

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*