Terremoto, monsignor Boccardo, ancora una volta gravissima la ferita

Il Vescovo, la solidarietà ricevuta in questi due mesi da ogni parte d’Italia e non solo ci dice che non siamo soli

Terremoto, monsignor Boccardo,
Foto di Luigi Tiana (Facebook)

Terremoto, monsignor Boccardo, ancora una volta gravissima la ferita. Il patrimonio artistico religioso, fulcro da secoli della fede delle popolazioni della Valle Castoriana, è seriamente compromesso: si è letteralmente sbriciolata la bellissima chiesa di S. Salvatore a Campi di Norcia le cui immagini stanno facendo il giro d’Italia; il rosone e parte della facciata dell’Abbazia di S. Eutizio sono crollati; danni seri anche alla facciata della chiesa della Madonna delle Grazie a Norcia. Da subito vicini alla gente i parroci, don Luciano Avenati dell’Abbazia S. Eutizio e don Marco Rufini di Norcia, che sono in costante contatto con l’arcivescovo monsignor Renato Boccardo, impegnato in questi giorni in servizio pastorale fuori Diocesi. «Mentre si stava lentamente superando la paura e ritrovando la speranza dopo il terremoto del 24 agosto – afferma telefonicamente monsignor Boccardo – nuove e intense scosse hanno interessato il nostro territorio. È ancora una volta gravissima la ferita al patrimonio di arte e di fede delle nostre valli.

Ma la solidarietà ricevuta in questi due mesi da ogni parte d’Italia e non solo ci dice che non siamo soli e ci aiuta a continuare con forza il cammino della ricostruzione morale e materiale. La Chiesa, infine, rinnova la sua collaborazione agli Enti competenti affinché la gente così duramente provata possa riprendere presto la vita normale». Nella giornata di giovedì 27 ottobre si potrà essere più precisi per la quantificazione dei danni e gli interventi che la Chiesa, tramite la Caritas e in accordo con la Protezione Civile, sosterrà.

Eventi in Umbria

1 Commento

  1. Il dolore del vescovo non mi consola…..o forse è addolorato per non poter più “razziare” i beni del nostro territorio per portarseli a Spoleto? Gli crederò quando ce li restituirà tutti!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*