Terremoto e Basilica Norcia, Paolucci, da ricostruire com’era

Terremoto e Basilica Norcia, Paolucci, da ricostruire com'era

Terremoto e Basilica Norcia, Paolucci, da ricostruire com’era

Sarà restaurata e non rifatta”, lo dice, a proposito della Basilica di Norcia il presidente della Commissione  ministeriale che si occupa del recupero della chiesa del patrono d’ Europa distrutta dal sisma di tre anni fa, Antonio Paolucci.

Il professore lo ha dichiarato all’Agenzia nazionale di stampa associata, ieri pomeriggio ad Orvieto dove era in corso la presentazione del ritorno in Duomo delle statue degli apostoli e santi protettori.

«Entro dicembre, al massimo la metà di gennaio – ha detto il professor Paolucci – in commissione un incontro conclusivo, per poi passare al concorso internazionale per il restauro della Basilica“. E il presidente ha rimarcato che a chiesa “dovrà essere restaurata e non rifatta”. “Perché – ha concluso – non si dovrà inventare nulla“.

«Il professor Paolucci – dice Francesco Ferrari, portavoce de “La Basilica Comera” – ha, oggi incontrovertibilmente, espresso un’opinione chiara, identica alla nostra del Comitato Pro Basilica identica di Norcia». “Com’era e antisismica”, senza invenzioni “strane”, afferma.

«La consideriamo una straordinaria vittoria – aggiunge – “in combinata” tra la nostra opinione di cittadini e innamorati della nostra terra e quella di un illustre studioso che, come noi, rispetta l’arte, la memoria e l’identità ferita dal terremoto».

Fattore che era in pericolo e che da oggi, lo e’ molto meno. «Grazie professor Paolucci – scrive in chiusura di nota Ferrari – a nome di tutti i nursini per questa sua provvida uscita che cade in un periodo certamente delicato, nel corso del quale le decisioni sulla Basilica di S.Benedetto stanno certamente volgendo verso la loro conclusione».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
5 + 10 =