Norcia, consiglio comunale approva tutti i punti all’ordine del giorno


Scrivi in redazione

Norcia, consiglio comunale in video conferenza approva a unanimità tutti i punti all’ordine del giorno

Si è svolto mercoledì pomeriggio il Consiglio comunale a Norcia, in video conferenza e in diretta streaming, ai sensi dell’ art.73 del D.L. 18 del 17-3-20. Ogni consigliere è intervenuto dalla propria abitazione eccetto il Presidente del Consiglio Pietro Luigi Altavilla e il Segretario Generale dalla residenza municipale.

In apertura di seduta il Presidente Altavilla ha informato che i Capigruppo dei due schieramenti Rispetto per Norcia, e Noi per Norcia, “hanno convenuto circa l’opportunità di procedere solo alla deliberazione dei punti in oggetto e alle comunicazioni inerenti all’ emergenza coronavirus.

Nel prossimo consiglio, auspicando sia ‘de visu’, saranno dibattute le altre tematiche inerenti alla alla città e alla ricostruzione post sisma”.

Sono stati approvati all’unanimità tutti i punti all’ordine del giorno, sia le variazioni al bilancio 2020-2022, in cui è prevista la creazione di un apposito capitolo dedicato all’emergenza Covid-19 in particolare per dare sostegno e assistenza immediata a tutte le famiglie aventi diritto. Passati all’unanimità anche i punti ‘tecnici’, in particolare la presa d’atto della documentazione per la verifica di assoggettabilità a VAS, valutazione ambientale strategica, per le frazioni di San Pellegrino e Castelluccio e la nomina dell’ autorità competente, individuata nella Regione Umbria.

Con queste ultime due frazioni si completano dunque le procedure per l’assoggettabilità a VAS.

Il Sindaco Nicola Alemanno nelle comunicazioni iniziali che hanno riguardato in larga parte l’emergenza coronavirus, ha informato su tutte le azioni che sono state messe in atto, soprattutto in favore delle famiglie a partire dall’emanazione dell’Ordinanza del Capo Dipartimento di Protezione Civile n. 658 del 29 marzo, che ha consentito loro di ricevere i ‘buoni spesa’ sin dai primissimi giorni. Sono state 93 le domande pervenute alla data del 2 aprile; i termini poi sono stati riaperti lunedì scorso, fino a giovedì 9 aprile alle ore 12, per dare modo di presentare domanda alle famiglie aventi diritto che non hanno fatto in tempo.

Il primo cittadino ha poi informato riguardo il tema delle mascherine, annunciando che l’ ASBUC, amministrazione separata beni uso civico, ha messo a disposizione del Comune €4000 per l’acquisto e non appena saranno disponibili verranno consegnate alla popolazione. Per quanto concerne la sanificazione del territorio proseguirà in accordo con i Vigili del Fuoco volontari di Norcia che, disponendo di mezzi più piccoli rispetto a quelli del VUS, potranno raggiungere ogni via della città.

Infine è previsto per venerdì 10 aprile l’accredito del CAS, contributo di autonoma sistemazione, per i mesi di gennaio e febbraio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*