Un post può far male quanto un pugno. Usare i Social con consapevolezza

Un post può far male

 
Chiama o scrivi in redazione


Un post può far male quanto un pugno. Usare i Social con consapevolezza

“Un post può far male quanto un pugno. Usare i Social con consapevolezza”. Tour della Polizia di Stato ‘Una Vita a Social’ fa tappa a Norcia

Ha fatto tappa in piazza a Norcia la campagna educativa itinerante ‘Una vita da social’, realizzata dalla Polizia di Stato, nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della rete per i minori, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione. A visitare il Truck, il sindaco Nicola Alemanno insieme agli assessori Giuliano Boccanera, Nicolas Novelli e Giuseppina Perla.


di Paolo Millefiorini


Presente il Vice Questore Claudio Giuliano, la dottoressa Michela Sambuchi del compartimento Polizia Postale Regione Umbria e la Dirigente Scolastica dell’ Istituto Omnicomprensivo De Gasperi-Battaglia di Norcia Rosella Tonti.

Gli agenti hanno ricevuto a scaglioni le classi della scuola secondaria di secondo grado dell’Istituto Omnicomprensivo De Gasperi – Battaglia di Norcia, nell’aula multimediale allestita nel tir e messi al corrente sui pericoli che anche un semplice ‘like’ sui social può comportare.

“Quello dei social può dirsi il tema dei temi. L’emergenza del 2016 che abbiamo vissuto è stata quella del primo terremoto al tempo dei social e abbiamo avuto modo di constatare quanto, attraverso questi canali, possano veicolare le informazioni in tempo reale, ma anche delle fake news” ha detto il Sindaco di Norcia Nicola Alemanno.

“Oggi, grazie alla Polizia e a questa importante iniziativa che ci ha consentito di ospitare a Norcia una tappa del tour Vita da Social – continua – ci troviamo a riflettere su quanto questo mondo può essere utile e al contempo danneggiare voi stessi e i vostri compagni. Attraverso un un smartphone si può far più male che con un pugno, per questo bisogna essere responsabili nell’utilizzo di questi strumenti di cui non è gisuto farne a meno” conclude il primo cittadino.

“Quando utiliziamo i social spesso non pensiamo e allora il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di pensare, prima di postare qualcosa o mettere un like. Cerchiamo di riacquistare il tempo, magari guardandosi negli occhi, personalmente, con chi si ritiene di condividere la vostra opinione” ha detto il Vice Questore Giuliano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*