Riconfermata la Stella Michelin al ristorante Vespasia di Norcia

 
Chiama o scrivi in redazione


Riconfermata la Stella Michelin al ristorante Vespasia di Norcia

Riconfermata la Stella Michelin al ristorante Vespasia di Norcia

Il ristorante Vespasia di Norcia, all’interno del Relais et Chateaux Palazzo Seneca, tiene stretta per il sesto anno consecutivo la sua stella Michelin. Novità e tradizione, volti nuovi e storici pilastri rappresentano la formula vincente che ha consentito al ristorante della famiglia Bianconi di raggiungere e conservare questo importante traguardo di prestigio e riconoscibilità nel mondo dell’enogastronomia.

di Chiara Murabito

“E’ stato merito della passione e dell’inesauribile impegno degli chef Fumiko Sakai e dello storico Fabio Cappiello, dal 2021 insieme alla guida del Vespasia con il Maitre Laura Santoro e la brigata di cucina – hanno spiegato Vincenzo e Federico Bianconi, quinta generazione  di ristoratori e albergatori – Nonostante il difficile anno per il turismo mondiale hanno saputo rendere attuale e allo stesso tempo innovativa la cucina del territorio, con una filosofia premiata dagli ospiti che intende valorizzare l’identità enogastronomica umbra, acquistando tutte le materie prime reperibili direttamente dai produttori locali e riducendo al minimo rifiuti da imballaggi e inquinamento di aria generato dal trasporto delle merci.

Siamo felici che sia stata riconosciuta la grande determinazione a non abbandonare mai la strada della massima qualità, nonostante tutto. Siamo convinti e grandi sostenitori dell’idea che il cibo ha un ruolo importante nella costruzione di un modello di sviluppo più sostenibile per tutti – concludono – Piccoli cambiamenti delle nostre abitudini possono generare grandi rivoluzioni intorno a noi. Cogliamo l’occasione – concludono – per fare i nostri migliori auguri all’Acciuga di Perugia che è entrata nella storica guida. Siamo davvero contenti che in Umbria sia arrivato un nuovo riconoscimento e speriamo di potere collaborare presto per una crescita della destinazione Umbria nel mondo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*