Legge 3-2019 anticorruzione, martedì 9 luglio seminario a Villa Umbra

Focus sulla legge 3-2019 per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione

Martedì 9 luglio seminario a Villa Umbra sulla legge 3-2019
Martedì 9 luglio seminario a Villa Umbra sulla legge 3-2019

Legge 3-2019 anticorruzione, martedì 9 luglio seminario a Villa Umbra
PERUGIA – Sarà dedicato alla Legge numero 3 del 9 gennaio scorso, recante “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici”, cosiddetta legge Spazzacorrotti, il prossimo seminario gratuito organizzato martedì 9 luglio a Villa Umbra.

Il seminario denominato La legge n. 3/2019 c.d. ‘spazzacorrotti’: modifiche al sistema penale, utilizzo del trojan e possibili riflessi sull’attività amministrativasi inserisce nell’ambito della formazione rivolta agli amministratori, promossa dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

L’incontro approfondirà le misure di contrasto ai reati contro la Pubblica Amministrazione, con particolare attenzione agli interventi che si muovono sul profilo del diritto sostanziale e su quello investigativo-processuale. Attraverso il potenziamento dell’attività di prevenzione, accertamento e repressione, il provvedimento incide su numerosi istituti attraverso modifiche al Codice Penale, al Codice di Procedura Penale e al Codice Civile.

I lavori saranno aperti da Alberto Naticchioni, Amministratore e responsabile scientifico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica. Relatore della giornata formativa: Francesco Compagna, avvocato penalista, professore di diritto penale presso l’Università Internazionale degli studi di Roma.

“La legge numero 3 del 2019 – dichiara l’Amministratore Naticchioni – ha profondamente innovato la materia dei reati contro la pubblica amministrazione, sia per le più elevate pene edittali e per la contestuale esclusione delle misure alternative alla detenzione, sia per l’inasprimento delle sanzioni accessorie, sia per la ridefinizione del delitto di traffico di influenze, sia infine con riferimento alla figura dell’agente provocatore ed alla disciplina del captatore informatico, cosiddetto trojan. Tali innovazioni determinano importanti ricadute sull’attività della pubblica amministrazione e richiedono indubbiamente un attento approfondimento”.

Il corso è stato accreditato per la formazione continua degli OIV, gli Organismi Indipendenti di Valutazione della Performance. Richiesto l’accreditamento anche presso l’Ordine degli Avvocati di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
5 − 3 =