Alemanno in visita agli sfollati del Ponte Morandi di Genova, non mollate mai”

Alemanno in visita agli sfollati del Ponte Morandi di Genova, non mollate mai"

Alemanno in visita agli sfollati del Ponte Morandi di Genova, non mollate mai”

di Paolo Millefiorini
“Siamo qui per testimoniare la nostra vicinanza e cercare di restituire in po’ di quella solidarietà che in questi mesi la nostra comunità ha ricevuto da ogni parte d’Italia e d’Europa. Oggi queste persone hanno bisogno di sentire il calore umano e la nostra presenza qui, vuole essere una carezza”. È quanto ha detto il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, incontrando il presidio degli sfollati del Ponte Morandi di Genova, la portavoce Giusy Moretti.

Fa un effetto stranissimo vedere il ponte

“Fa un effetto stranissimo vedere il ponte e pensare a quanto accaduto rispetto a quanto accaduto da noi” . Gli sfollati, interloquendo con il Sindaco, si chiedevano “come facevate voi terremotati a vivere quelle situazioni, ora lo abbiamo capito”.

Alemanno , tradendo un pizzico di commozione

Alemanno , tradendo un pizzico di commozione , ha però sottolineato come “bisogna aver fiducia nelle Istituzioni e nel sistema di Protezione Civile che è il migliore al mondo perciò volgiamo incoraggiarli a non mollare e ad avere fiducia nelle istituzioni.

L’Italia è bellissima quanto fragile

L’Italia è bellissima quanto fragile – continua – e nei momenti di bisogno, nella gestione delle emergenze, dimostriamo di essere un grande Paese. Da noi sta partendo la ricostruzione – conclude Alemanno – e oggi vogliamo testimoniare che ripartire è possibile”.

Il Sindaco, di ritorno da Alba dove si trovava insieme all’Asessore ai Lavori Pubblici, Giuliano Boccanera ad inaugurare la 88′ edizione della Fiera del Tartufo Bianco, è stato accolto proprio nei pressi del Ponte, dal Consigliere delegato alla Protezione Civile del Comune di Genova, Sergio Gambino, che lo ha accompagnato nei pressi della zona rossa.

Insieme a loro una delegazione degli sfollati e giornalisti.

Grazie di cuore a voi che siete venuti a trovarci – ha detto – La vostra vicinanza, di chi sa cosa sia questo tipo sofferenza e le difficoltà di un’Amministrazione in questo momento è molto importante per noi e ci incoraggia ad andare avanti”.  Agli sfollati è stato regalato un prosciutto di Norcia, un segno di condivisione e di buon augurio per poter ripartire.

Paolo Millefiorini
paolo.millefiorini@gmail.com

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*