Soccorso alpino a Castelluccio di Norcia, terminata esercitazione

Soccorso alpino a Castelluccio di Norcia, terminata esercitazione

Soccorso alpino a Castelluccio di Norcia, terminata esercitazione CASTELLUCCIO DI NORCIA –Si è conclusa poco dopo le tredici di oggi, la periodica esercitazione del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) attraverso l’impiego dell’elicottero Agusta 139 in dotazione al reparto volo della Polizia di Stato di Pratica di Mare. L’evento formativo ha visto gli operatori sanitari, le unità cinofile, medici ed infermieri del SASU effettuare le attività di imbarco e sbarco sia in hovering (quando l’elicottero si avvicina a terra senza posarvisi) sia mediante l’utilizzo del verricello (restando in quota). Lo scenario, quello incantato del Pian Grande di Castelluccio di Norcia e del Monte Vettore.

Leggi anche: Sasu, un grande lavoro nel 2017

“Era dall’estate del 2016 che non effettuavamo esercitazioni sul Pian Grande: purtroppo, dopo gli eventi sismici che hanno colpino questi territori, sono venute a mancare le condizioni per operare in sicurezza. Con le operazioni di oggi, abbiamo voluto dare un concreto segnale di rinascita agli abitanti di questi luoghi, un po’ di quella normalità come avveniva prima dell’agosto del 2016”, così ha commentato il Presidente del SASU Mauro Guiducci, che conclude dicendo: “queste montagne, questi luoghi, per noi hanno un significato profondo e la nostra presenza in loco è un punto fermo di fondamentale importanza per chi ci abita e per chi li frequenta”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*