Il Salotto del Coraggio di Cascia incontra la Comunità di Sant’Egidio


Scrivi in redazione

Il Salotto del Coraggio di Cascia incontra la Comunità di Sant’Egidio

Si conclude il Progetto “Passa Parola”  del Salotto del Coraggio di Cascia. L’ iniziativa nata l’ estate scorsa, ha incontrato la collaborazione di tante persone di tutta Italia, che hanno inviato presso la sede dell’ associazione: l’Agriturismo Valle Tezze, i manufatti realizzati da donare ai senzatetto e a quanti sono in difficoltà, accolti dalla Comunità di Sant’Egidio a Roma.
Sabato 22 febbraio, una delegazione di Cascia, si recherà nella capitale, accompagnati dal Sindaco Mario De Carolis, dall’assessore alle Politiche Sociali Monica Del Piano e dalla Presidente dell’ Associazione Coraggio Francesca Angelini per consegnare tutto il materiale raccolto. Il legame che unisce la città di Santa Rita con la Comunità di Sant’Egidio non è né nuovo, né casuale infatti in seguito al terremoto del 1979, fu proprio Paolo Borruso, responsabile della Comunità, a svolgere un servizio di volontariato sul territorio, da allora i rapporti di amicizia e collaborazione si sono sempre più consolidati.
L’idea del Progetto “Passa Parola”, pensato e portato avanti dalle donne del Salotto del Coraggio, è nato proprio per restituire quella tanta solidarietà ricevuta dopo il sisma del 2016. Una giornata all’insegna della solidarietà, del dialogo e del confronto.
Una finestra aperta sul mondo del volontariato, un lavoro di squadra per aiutare chi è in difficoltà. Nella consegna dei manufatti, a Roma, il Salotto del Coraggio, sarà aiutato dai volontari della Misericordia di Cascia Angelo Paoletti,dai volontari della Protezione Civile di Cascia e della ProLoco Cascia – Roccaporena.
“A tutti loro va un grande ringraziamento – dice la signora Rosaria Rosati, del Salotto del Coraggio – per rendere possibile, questo momento importante della consegna, ancora una volta, ciò sta a testimoniare l’importanza di unire più forze e competenze per un unico obiettivo: il bene del prossimo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*