Norcia, ricostruzione di Castelluccio: la conferenza permanente da il via ai lavori

Altra buona notizia sul fronte PNRR, Commissario firma ordinanze per il fondo complementare. Alemanno: “Salutiamo il 2022 con i migliori auspici”

 
Chiama o scrivi in redazione


Norcia, ricostruzione di Castelluccio: la conferenza permanente da il via ai lavori

Altra buona notizia sul fronte PNRR, Commissario firma ordinanze per il fondo complementare. Alemanno: “Salutiamo il 2022 con i migliori auspici”

“Negli ultimi giorni dell’anno portiamo a casa dei risultati, molto, molto importanti per la ricostruzione. Il 30 dicembre abbiamo dato il via al Piano Attuativo per la ricostruzione di Castelluccio per cui sarà adottata una tecnica innovativa, quella delle ormai famose ‘piastre’, messa a punto dal Prof. Maco Mezzi e dal D.I.C.A. (Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale) dell’ Università di Perugia e presentata in un evento organizzato al MAXXI di Roma lo scorso 15 dicembre. La sicurezza del borgo e la tutela dell’ambiente circostante saranno le prerogative principali che interesseranno la ricostruzione di Castelluccio, oggetto di Ordinanza Speciale del Commissario” ha detto il Sindaco di Norcia Nicola Alemanno.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Norcia


Gli edifici pubblici e privati del borgo saranno ricostruiti riutilizzando parte delle pietre recuperate dai crolli, dando vita quindi ad una ricostruzione rispettosa dell’ambiente ma nello stesso tempo sicura al punto da resistere anche a scosse superiori a quella di magnitudo 6,5 del 30 ottobre di 5 anni fa. Con Castelluccio si completa il percorso di approvazione dei Piani Attuativi di ricostruzione delle frazioni più danneggiate.

“Abbiamo lavorato molto, e continuiamo a farlo, senza soluzione di continuità per la ricostruzione di questi territori di concerto con la Struttura Commissariale e l’ USR della Regione Umbria. La sintesi delle molteplici riunioni, tavoli, cabine di coordinamento si materializza ogni giorno di più con la presenza di gru e cantieri nel territorio. In più occasioni ho avuto modo di sottolineare che se questo che ci lasciamo alle spalle è stato un anno cruciale per la ricostruzione privata, il 2022 segnerà la svolta per la ricostruzione pubblica”.

I fondi del PNRR

Sempre nella giornata di ieri c’è stato il via libera al fondo di 1,78 miliardi del PNRR arrivato dalla Cabina di coordinamento integrata per il secondo pacchetto di interventi di 700 milioni di euro per il rilancio economico e sociale delle aree sisma 2009-2016.

“Un altro passo importante in cui si coniuga la ricostruzione con il rilancio dei territori e delle imprese. Il Comune di Norcia ha presentato nei giorni scorsi progetti che sono stati approvati nell’ambito della ‘rigenerazione urbana’ ed in particolare la riqualificazione delle aree verdi,

destinati ai giardini pubblici e alla realizzazione di un camminamento che interessi tutta la cinta muraria della città ed alcune strade comunali.

Altri progetti nell’ambito della misura A3.3 – continua Alemanno – sono stati finanziati e interesseranno la realizzazione e l’ammodernamento di impianti sportivi di Norcia e del territorio, come il campo sportivo ‘Cetronella’ di Norcia capoluogo, la realizzazione di nuovi campi da tennis, paddle bozze ecc.. Altri progetti saranno esaminati a valere sulle risorse della rigenerazione urbana messe a disposizione salla Struttura Commsisarlae riguarderanno la delocalizzazone della piscina scoperta, i campi sportivi di Savelli e San Pellegrino, gli impianti di risalita di Forca Canapine e le infrastrutture per le frazioni .

Appena pronti i bandi della macro misura B (primo semestre 2022) – prosegue il primo cittadino – verranno esaminati, tra gli altri, i progetti per le applicazioni di realtà aumentata e virtuale, oleogrammi ecc. per il museo della Castellina. Sempre nell’ambito della stessa macro misura, ingenti risorse saranno destinate a progetti di partnership pubblico/private e a sostegno di piani di innovazioni, ampliamento o insediamento di nuove imprese.

Molto è stato fatto, molto ancora resta da fare – continua – ma questa sicuramente è una buona iniezione di fiducia per salutare il nuovo anno che sta per arrivare e che possa essere foriero di serenità e di soddisfazioni, in particolare per tutti i miei concittadini che non hanno mai perso la speranza, nella consapevolezza di quanto questo territorio può dare” ha concluso il Sindaco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*