Norcia, approvato schema convenzione tesoreria comunale

Norcia, approvato schema convenzione tesoreria comunale

Norcia, approvato schema convenzione tesoreria comunale

Il Consiglio Comunale di Norcia ha approvato i punti all’ordine del giorno. Tra questi l’approvazione dello schema di Convenzione per il servizio di tesoreria a Poste Italiane 2022-2026, come soggetto economico abilitato che può adempiere a questa funzione che entrerà in vigore allo scadere della proroga del vigente contratto.

Per quanto riguarda la salvaguardia degli equilibri non è stato invece necessario provvedere ad alcun adeguamento del Fondo Credito di Dubbia Esigibilità (FCDE), in quanto a ridosso della scadenza del 31 luglio u.s. è arrivata a tutti i comuni del cratere una nota del Commissario Straordinario alla Ricostruzione in cui vengono destinate risorse necessarie per coprire il mancato gettito TARI per l’anno 2022, inerente agli immobili inagibili.

In merito alla 4°, 5° e 6° variazione al bilancio di previsione è stato recepito un contributo agli investimenti di 10.000 euro dal Ministero che sarà utilizzato per il rifacimento dei cordoli del marciapiede di Corso Sertorio. Altri interventi riguardano i servizi sociali come il progetto alla ‘non autosufficienza’ (P.R.I.N.A.) il progetto Car Giver e il contributo per i libri scolastici.

A seguito di una rendicontazione poi si sono liberati fondi per circa 109 mila euro che l’Amministrazione ha scelto di destinare per il rifacimento del Circuito Museale della Castellina.

Approvata poi la riperimetrazione di un aggregato riferito alla Frazione di Ancarano Capo del Colle.

Nel consueto aggiornamento sulla ricostruzione il Sindaco ha informato il Consiglio su vari temi, tra cui la situazione dei cimiteri, ricordando che seppur siano stati approntati e validati, tutti i progetti per un importo di circa 10 milioni, ancora non è possibile intervenire per alcune criticità urbanistiche e igienico sanitarie che recano alcune cappelline da ricostruire e situate in spazi particolarmente angusti.

Nei giorni scorsi intanto il Sindaco ha firmato un ordinanza (la n.91) i cui dispone la riapertura della parte vecchia del cimitero della frazione di Campi, accanto alla Chiesa di San Salvatore.

Sempre nell’informativa, il primo cittadino ha annunciato la prossima redazione, in sede di Cabina di Coordinamento Sisma, del nuovo piano delle opere pubbliche per la ridistribuzione di circa 500 mln di euro, insieme ad altri 400 milioni per le opere di urbanizzazione, aggiornando così la programmazione prevista dall’ Ordinanza 109.

A proposito di opere pubblico, il Sindaco ha anche edotto l’assise su importanti opere della città: la centrale di committenza sta preparando il band di gara sia per Porta Romana che Porta Ascolana, così come per il Teatro Civico, visto l’esito della conferenza dei servizi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*