Terremoto, un’ordinanza speciale per ricostruire 41 edifici, anche a Norcia

 
Chiama o scrivi in redazione


Commissario Legnini ha incontrato i cittadini in videoconferenza, ricostruzione post sisma

Terremoto, un’ordinanza speciale per ricostruire 41 edifici, anche a Norcia

Arrivano oltre 90 milioni di euro per l’adeguamento o il miglioramento sismico di 41 tra Caserme e altri edifici del Demanio danneggiati dal terremoto del 2016-2017 del Centro Italia. Lo prevede una nuova Ordinanza Speciale del Commissario Straordinario ricostruzione Sisma 2016 Giovanni Legnini. Gli edifici oggetto degli interventi (che comprende 24 opere previste nell’elenco delle Opere Pubbliche oltre a 17 nuove opere finanziate con 42,3 milioni di euro aggiuntivi), si trovano nei comuni di Camerino, Arquata del Tronto, Montegallo, Fiastra, Pieve Torina, Serravalle di Chienti, Visso, Castelsantangelo Sul Nera, Ussita, Ascoli Piceno, San Severino Marche, Montemonaco, Castignano, Tolentino, Accumoli, Amatrice, Cittaducale, Serravalle del Chienti, Rieti, Fiuminata, Norcia, Sant’Anatolia di Narco, Spoleto, Cerreto di Spoleto, Montereale, Sulmona, Teramo e Castelli.

In Umbria vengono finanziati otto nuovi interventi su edifici di proprietà demaniale: demolizione e ricostruzione della stazione ferroviaria di Norcia (670mila euro), il miglioramento sismico della stazione di Triponzo-Cerreto (390mila euro), del magazzino merci della stazione di Serravalle-Norcia (138mila euro) e del Casello Castel San Felice-Sant’Anatolia di Narco (130mila euro). Infine una serie di interventi a Spoleto: il miglioramento sismico del deposito officina (1,3 milioni), del fabbricato viaggiatori (1,1 milioni), del magazzino merci (218mila euro) e della stazione Caprareccia Spoleto (465mila euro).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*