Sisma: accordo Gse-Commissario per ricostruzione edifici

, che devono essere ricostruiti dopo il sisma del 2016.

 
Chiama o scrivi in redazione


Terremoto: Legnini, 20.699 istanze contributo edifici privati

Sisma: accordo Gse-Commissario per ricostruzione edifici

Utilizzare gli incentivi finanziari del Gse, il Gestore dei Servizi Energetici, per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici, che devono essere ricostruiti dopo il sisma del 2016. E” questo l” obiettivo del protocollo siglato oggi tra il commissario alla ricostruzione post sisma 2016, Giovanni Legnini, e Francesco Vetrò, presidente del Gse. Il cofinanziamento dei progetti che, grazie all” intesa, saranno qualificati con esito positivo dal Gse, consentiranno di liberare risorse che i Comuni potranno destinare ad altre opere pubbliche sul territorio, indirizzando al meglio gli investimenti in relazione al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale fissati dalla Ue per il 2030.

Ai Comuni, anche grazie agli Uffici Speciali per la Ricostruzione delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, sarà fornita assistenza individuale per l” uso combinato dei fondi commissariali con gli incentivi previsti dal Conto Termico, che mette a disposizione 200 milioni di euro l” anno per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici. L” intesa prevede che sia data priorità alla riqualificazione delle scuole, ai progetti relativi all” edilizia sanitaria e a quella residenziale pubblica, ad impianti sportivi pubblici, luoghi della cultura ed altri edifici di proprietà degli enti locali (come uffici o musei).

“La collaborazione con l” ufficio del Commissario, già avviata nel 2019, si consolida con la sottoscrizione del Protocollo che trova oggi la luce, con il quale il Gestore dei Servizi Energetici consacra il suo impegno ad aiutare i territori e le popolazioni colpiti dal sisma del 2016″, ha detto il presidente del GSE Francesco Vetrò. “L” adozione di un modello di ricostruzione sostenibile è una concreta opportunità di sostegno, riqualificazione e ripopolamento di questi luoghi fragili, per lo più piccoli Comuni e Aree Interne, dall” incredibile potenziale”, ha dichiarato l” amministratore delegato del GSE, Roberto Moneta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*