Scadenza pratiche danni lievi, prorogato il termine del 30 giugno

 
Chiama o scrivi in redazione


Scadenza pratiche danni lievi, prorogato il termine del 30 giugno

E’ stato prorogato a settembre 2020, il termine di presentazione delle pratiche con danni lievi inerenti agli eventi sismici 2016. E’ quanto scritto in una nota diramata ai Sindaci del cratere umbro dal Coordinatore dell’ Ufficio Speciale per la Ricostruzione, Stefano Nodessi Proietti.

Nella nota si invitano espressamente i cittadini a “sollecitare i propri tecnici a rispettare la nuova scadenza perché in caso di mancata presentazione della domanda entro il 20 settembre p.v., si determinerà l’inammissibilità dell’istanza di contributo e, pertanto, anche la decadenza del contributo per l’autonoma sistemazione (CAS) eventualmente percepito dal soggetto interessato.

A distanza di quattro anni dal sisma – si legge ancora – non è più possibile procrastinare gli interventi per riparare questa tipologia di danno”. I termini indicati tuttavia non sono applicabili agli edifici ricompresi nell’ambito delle perimetrazioni delle località di Ancarano, Campi, Castelluccio, Nottoria e San Pellegrino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*