Dl sisma, per evitare paralisi della ricostruzione necessarie correzioni 

Raccolta macerie terremoto bloccata nel “cratere” umbro

Dl sisma, per evitare paralisi della ricostruzione necessarie correzioni

In commissione ambiente al Senato la Lega ha chiesto e ottenuto un ciclo di audizioni. Ascoltando stamane i sindaci di Norcia e Visso, le Reti delle Professioni Tecniche e i rappresentanti delle Regioni abbiamo avuto la conferma di quanto abbiamo sostenuto dall’inizio: questo decreto, approvato in fretta e furia dal Governo durante la campagna elettorale Umbra, delude le aspettative dei territori colpiti dal terremoto e, inoltre, introduce norme così complesse che anziché velocizzare la ricostruzione rischiano di rallentarla ulteriormente: è emblematico che i rappresentanti della Regione Marche abbiano sottolineato come siano necessari dei correttivi per evitare il rischio di paralisi totale della ricostruzione.

È quindi grave che la maggioranza giallorossa abbia deciso di “blindare” il provvedimento già licenziato dalla Camera escludendo qualsiasi modifica migliorativa qui a Palazzo Madama.

La Lega insisterà perché il decreto venga modificato e migliorato, per questo stiamo predisponendo emendamenti che affrontino e risolvano le questioni concrete emerse anche oggi in particolare relativamente alla semplificazione delle procedure, al personale dei comuni e degli USR ed alle risorse stanziate. Così il Sen. Luca Briziarelli Capogruppo della Lega in Commissione Ambiente e Territorio e i Senatori Paolo Arrigoni, Giuliano Pazzaglini e Francesco Bruzzone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*