Cascia, Alleva la speranza, Simone Vagni è il nuovo beneficiario

 
Chiama o scrivi in redazione


Cascia, Alleva la speranza, Simone Vagni è il nuovo beneficiario

Tenacia e riscossa sono le parole che meglio raccontano i sentimenti e le storie di chi è rimasto sul territorio e, a più di tre anni dalle scosse che hanno sconvolto il Centro Italia, resiste alle avversità e ai tempi lunghi della ricostruzione post sisma per portare avanti il proprio progetto di vita.

Simone Vagni di Cascia (Pg), con la sua azienda agricola biologica, è uno dei quattro nuovi beneficiari di Alleva la Speranza, la campagna di crowdfunding lanciata da Legambiente in collaborazione con Enel sulla piattaforma Planbee, dedicata agli allevatori delle aree colpite dal terremoto. Il progetto aiuterà Simone ad acquistare due mangiatoie tradizionali, un macchinario per la fienagione e due auto-catturanti per la realizzazione di una stalla cosiddetta libera.

L’azienda agricola di Simone Vagni, che ha 30 anni, si estende per circa 130 ettari a Cascia (Pg), nell’altopiano di Ocosce. Il terremoto – la cui “botta grossa” è arrivata la scossa di gennaio 2017 e la grande nevicata – ha causato danni alla stalla per le mucche, di 400 mq ora inagibili, ed è arrivato il foglio di sgombero.

“L’allevamento è stato trasferito esternamente, ma qui d’inverno nevica e gli animali soffrono” racconta Simone “Con il sostegno della campagna vorrei acquistare due mangiatoie tradizionali, un macchinario per la fienagione e due auto-catturanti per la creazione di una cosiddetta stalla libera”. Si tratta di un progetto che si concentra sul benessere animale, in linea con la scelta imprescindibile di Simone per le procedure biologiche certificate della sua azienda che produce zafferano ma anche cereali, foraggi, molte specie di leguminose tra cui lenticchia, fagiolo “monachella”, roveja del presidio slow-food, farro.

In Umbria, Alleva la speranza ha già fornito sostegno ad Alessia Brandimarte per avviare il suo progetto di agricampeggio a Norcia e ad Arianna Veneri con il suo sogno di creare un agriasilo e di realizzare una stalla nuova per le sue pecore sempre a Norcia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*