Brunetta in visita a Norcia: “499 professionisti della ricostruzione stabilizzati”

 
Chiama o scrivi in redazione


Brunetta in visita a Norcia: “499 professionisti della ricostruzione stabilizzati”

Brunetta in visita a Norcia: “499 professionisti della ricostruzione stabilizzati”

“La ricostruzione, la ripresa economica, l’amore degli Italiani per questi luoghi, tutti i luoghi del sisma, sono il segno della speranza per il futuro. Sono venuto qui a Norcia, assieme al Commissario Legnini, per festeggiare una buona notizia: sulla base di una legge del Governo precedente, e dell’attuazione da parte di questo Governo, abbiamo provveduto alla stabilizzazione di 499 professionisti che hanno contribuito e stanno contribuendo alla ricostruzione di questi luoghi straordinari. Un piccolo grande segnale di speranza per il futuro di questo magnifico Centro Italia”.


Fonte: ufficio stampa
Ministro Brunetta


Lo ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, in visita a Norcia con il Commissario straordinario sisma 2016, Giovanni Legnini, accompagnati dal sindaco della città, Nicola Alemanno.

“Dobbiamo sempre imparare la lezione della prevenzione, della sicurezza, della manutenzione e del monitoraggio”, ha aggiunto il ministro. “Ho un sogno: l’assicurazione obbligatoria contro le calamità naturali. In Paesi più avanzati del nostro c’è già: serve per responsabilizzare tutti. I privati, gli enti locali, lo Stato. Sarebbe una conquista di civiltà”.

L’Italia andrà incontro a nuove restrizioni? “Veniamo da una storia di successo, quella del green pass e del super green pass”, ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, durante la sua visita a Norcia. “Ora dobbiamo accelerare sulle terze dosi. Ciò a cui io aspiro è applicare il super green pass a tutto il mondo del lavoro, pubblico, privato e autonomo. Domani abbiamo un Consiglio dei ministri, dobbiamo affinare i meccanismi di quarantena. Nessuno ha la soluzione in tasca, il Cts e i ministri guardano i dati e poi prendono le decisioni. Il modello Italia è un modello di successo”.

Quanto all’esperienza di governo, il ministro ha sottolineato: “Questi dieci mesi sono stati dieci mesi esaltanti per me, per tutti i miei colleghi e per il Paese, che ha raggiunto livelli di crescita straordinari, al 6,2-6,3%, e ha rappresentato un modello per il contrasto alla pandemia, guadagnandosi il plauso dell’Europa e la fiducia degli investitori. Mi sento onorato di aver partecipato e di partecipare a questo Governo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*