Altri 160 milioni di euro per le aree colpite dal sisma del 2016

 
Chiama o scrivi in redazione


Sisma 2016 e Busta paga pesante: la Cisl Umbria a fianco dei cittadini

Altri 160 milioni di euro per le aree colpite dal sisma del 2016

I consiglieri regionali del Partito democratico esprimono “soddisfazione ed apprezzamento per il provvedimento recentemente adottato dal Governo che ha destinato 160 milioni di euro per le aree colpite dal sisma del 2016|2017”.

Si tratta – precisano i consiglieri Dem – di un fondo speciale finalizzato agli interventi per lo sviluppo socio-economico dei territori di Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, che andrà a finanziare, attraverso il Cipe, un contratto istituzionale e specifici interventi in favore di imprese ed enti locali. Questa misura, che riteniamo strategica per il rilancio complessivo dell’Umbriacontinuano Bori, Bettarelli, Meloni, Paparelli e Porziaffiancherà la ricostruzione dei borghi e delle nostre città, con un’azione incisiva pensata per ricostruire anche il tessuto socioeconomico sfibrato dal terremoto“.

Il nuovo ‘Contratto istituzionale di sviluppo delle aree del sisma’ sarà coordinato dalla presidenza del Consiglio dei ministri e vedrà coinvolti anche il ministero dello Sviluppo economico e il ministero per la Coesione territoriale e, nell’ambito della programmazione degli interventi, saranno chiamati a dare il proprio contributo anche gli enti locali e le rappresentanze di imprese e lavoratori. Altro aspetto rilevante è dato dal fatto che saranno incentivati anche gli studenti e i ricercatori.

La legge di Bilancio – ricordano i consiglieri regionali – prevede inoltre la costituzione di un fondo iniziale di 135 milioni di euro, nel triennio, a favore delle industrie delle aree svantaggiate prima ricomprese nella ex cassa del Mezzogiorno. Intendiamo dunque ringraziare il Governo nazionale – concludono gli esponenti del Pd – e, in particolare, per l’attenzione dimostrata il ministro dell’economia Roberto Gualtieri e per la sensibilità’ il ministro della coesione Giuseppe Provenzano, per aver messo in campo un vero e proprio intervento di svolta, che è stato condiviso anche dalle forze di opposizione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*