Il Partito democratico di Norcia chiede al sindaco Nicola Alemanno di dimettersi


Scrivi in redazione

Il Partito democratico di Norcia chiede al sindaco Nicola Alemanno di dimettersi

Il Partito democratico di Norcia chiede al sindaco Nicola Alemanno di dimettersi

«Il Partito Democratico di Norcia esprime grande preoccupazione per le notizie che domenica 17 maggio sono apparse sulla stampa locale. La magistratura inquirente del nostro Tribunale ha formalizzato la conclusione delle indagini per l’inchiesta sulla vicenda dell’avvio dell’attività, a Norcia, della Banca di Credito Cooperativo di Spello e Bettona». Comincia così il comunicato stampa del Circolo Pd di Norcia.

«Ebbene gli indagati, in tutto sei – scrivono i Piddini -, tra cui appunto il Sindaco e un suo assessore, che i rumors indicano nella “fedelissima”, sono accusati di reati gravissimi: corruzione, peculato, turbativa d’asta e falso; la conclusione delle indagini, come riporta il Corriere dell’Umbria è il preludio per un inevitabile rinvio a giudizio».

Il Partito democratico precisa subito due cose:

  • Non ci interessano i dettagli giudiziari della vicenda che gli indagati risolveranno in Tribunale
  • Siamo garantisti e fino a prova contraria vige la presunzione di innocenza

«Ma nonostante ciò – aggiungono nella nota -, non possiamo esimerci dal fare alcune valutazioni sugli effetti politico- amministrativi di una vicenda senza precedenti per Norcia. Ricordiamo che questo non è il primo processo penale che vede coinvolto il Sindaco. Presso il Tribunale di Spoleto sono in corso altri procedimenti che lo vedono imputato per falso ideologico e abuso edilizio per le vicende del Centro Boeri e del Centro di Comunità di Ancarano».

«Nella scorsa campagna elettorale il motto di Alemanno era “senza continuità non c’è futuro”, purtroppo stiamo sperimentando che l’unica continuità che ci sa proporre l’Amministrazione Alemanno è quella delle inchieste della magistratura …. che certo non aiutano il nostro futuro.

Ci domandiamo, e lo domandiamo ai nostri concittadini, con quale serenità, lucidità e tranquillità d’animo possano proseguire nel loro mandato amministrativo il Sindaco e il suo assessore, dovendosi preoccupare di accuse penali di tale portata e gravità?»

Il comunicato del Pd di Norcia riporta che i membri del Circolo si chiedono «qual è la credibilità di questi amministratori, e di conseguenza della città che rappresentano, se nei vari consessi istituzionali dove si discute di ricostruzione, rilancio economico e futuro, devono giustificarsi per i gravissimi reati di cui sono accusati? Ci domandiamo, dove stanno il senso civico, l’opportunità politica e l’amore per la propria città?»

  • Chiedono le dimissioni di Nicola Alemanno

«Per questi motivi, con lo spirito di tutelare l’interesse collettivo, chiediamo al Sindaco Alemanno, se veramente tiene alle sorti di questa martoriata città, di non attendere il rinvio a giudizio ma, per una volta, dimostrare vero senso civico e fare un passo indietro liberando Norcia da questa cappa…per il bene di Norcia: Alemanno, presenta le tue dimissioni».

Il PD, insieme alle altre forze civiche e politiche, è impegnato con le sue espressioni locali, regionali e nazionali a lavorare nella trasparenza, nella velocità e nella legalità per risolvere i problemi che assillano il nostro territorio; in primis quelli della ricostruzione e quelli dell’emergenza Covid-19.

«Ne sono un esempio – conclude il Pd nursino – le ordinanze del Commissario alla ricostruzione Legnini e l’emendamento presentato dal PD al Decreto Liquidità che accoglie le richieste degli operatori economici locali».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*