Centrale di committenza, firmata convenzione tra il Comune di Spoleto e quelli della Valnerina

http://t.wallpaperweb.org/

SPOLETO – È stata istituita la Centrale di Committenza (C.d.C.) tra il Comune di Spoleto e i comuni di Norcia, Scheggino, Sant’Anatolia di Narco e Vallo di Nera. La firma della convenzione, che avrà una durata di due anni, è avvenuta nella mattinata di ieri in occasione dell’incontro tra il Sindaco Fabrizio Cardarelli, il vicesindaco di Norcia Cristina Sensi (delegata dal Sindaco Nicola Alemanno) e i sindaci Paola Agabiti (Scheggino), Tullio Fibraroli (Sant’Anatolia di Narco) e Agnese Benedetti (Vallo di Nera). La Centrale di Committenza, istituita al fine di garantire il rispetto dei principi di economicità, efficacia, tempestività e correttezza, avrà il compito di curare le procedure, dalla redazione alla pubblicazione, di aggiudicazione di contratti pubblici relativi alla realizzazione di opere pubbliche, prestazione di servizi e forniture di beni. Le funzioni di Ufficio di Centrale di Committenza e, quindi, di Comune capofila sono attribuite al Comune di Spoleto. Nello specifico la C.d.C. curerà le procedure per l’affidamento di tutti i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture indipendentemente dalla procedura prescelta per l’affidamento, tranne nei casi in cui i comuni procedano tramite il mercato elettronico, mediante adesione alle convenzioni stipulate da CONSIP s.p.a., mediante amministrazione diretta o mediante affidamento di contratti in presenza di circostanze caratterizzate dall’urgenza. Per garantire un’adeguata programmazione e coordinamento delle attività, i comuni aderenti, all’inizio di ogni anno, dovranno effettuare una ricognizione delle proprie necessità di affidamento di lavori, servizi e forniture, comunicando gli esiti alla Centrale di Committenza entro il mese di gennaio.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*