Massimo Lucci di Cascia travolto da furgone mentre era in sella a una bicicletta

Massimo Lucci di Cascia travolto da furgone mentre era in sella a una bicicletta

Massimo Lucci di Cascia travolto da furgone mentre era in sella a una bicicletta

Massimo Lucci, 69 anni, di Avendita a Cascia, è morto in seguito ad un incidente stradale avvenuto questa mattina a Grottammare. L’uomo, in vacanza a Porto d’Ascoli con i familiari stava percorrendo in sella ad una bicicletta il lungomare De Gasperi quando è stato investito da un Fiat Doblò condotto da un 40enne della zona. A riportare la notizia è Il Resto del Carlino.

Lucci, secondo la ricostruzione, è stato travolto mentre attraversava la strada, dopo essere sceso da uno scivolo dell’adiacente pista ciclabile.

Le sue condizioni ai soccorritori del 118 sono apparse subito gravissime. E’ stato trasportato all’ospedale ‘Madonna del Soccorso’ di San Benedetto del Tronto dove è deceduto poco dopo.  Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e gli agenti della polizia Locale.

Massimo Lucci lascia la moglie Rita e due figli. Dopo i terremoti del 2016, era andato a vivere in una casetta poco distante dalla scuola di Avendita.

«Siamo sconvolti, era una bravissima persona» dice il sindaco di Cascia, Mario De Carolis. Al primo cittadino si aggiunge anche l’assessore Monica del Piano: «Un grande dolore l’improvvisa scomparsa di Massimo Lucci, di Avendita di Cascia, sono personalmente vicina con la preghiera alla moglie Rita, ai figli Caterina e Simone e ai parenti tutti per questo tragico incidente che ci ha portato via una cara persona. Sentite Condoglianze. Monica».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*