Soffitto di Sant Agostinuccio a Norcia, comitati sono totalmente insoddisfatti

 
Chiama o scrivi in redazione


Soffitto di Sant Agostinuccio a Norcia, comitati sono totalmente insoddisfatti

I comitati pro Basilica Identica e Salviamo S.Agostinuccio a Norcia hanno ricevuto risposta ad una ennesima lettera inviata alla Sovrintendenza di Perugia e a quella Speciale di Roma, nonché per conoscenza anche al ministro Franceschini e all’Arcivescovado Spoleto-Norcia.

© Protetto da Copyright DMCA

Il dato nuovo sono delle foto inviateci dalla Sovrintendenza di Perugia, che ritraggono il soffitto di S.Agostinuccio, opera della quale si chiedeva notizia da molti mesi. Ora abbiamo finalmente qualcosa per capire lo stato attuale del luogo.

Sono foto “recenti”, delle quali però non si specifica la data di scatto. Esse testimoniano puntellazioni ad alcune parti del soffitto, ma anche la presenza, a quanto è dato riscontrare dal tipo di foto, di zone prossime ai lati-muro che paiono imbarcate; oltre a luce che penetra…dall’ “alto” dalla sinistra dell’altare, nella zona del crollo del campaniletto a vela. Ma magari si tratta di aberrazioni ottiche.  Altro, in queste condizioni di cittadini tenuti fuori “con il corpo” da uno spazio identitario come questo, importantissimo per Norcia, non possiamo affermare. Le foto, medium piatto, non prospettico per sua natura, non permettono altre deduzioni.

I comitati sono totalmente insoddisfatti. Chiediamo nuovamente con forza che, sia il soffitto che tutti gli altri manufatti ancora in sito, vengano tolti dalla loro sede e portati via per un immediato restauro.
Stessa cosa chiedemmo per le parti antiche della facciata della Basilica di S.Bemedetto, senza esito.

Dalle lettere ad oggi intercorse, riscontriamo il persistere di opinioni diverse tra i Sovrintendenti in relazione alle nostre istanze: tempo fa apertura ad accedere, come quella che aveva prospettato prima di passare ad altro incarico la ex sovrintendente Mercalli (sebbene solo a troupe giornalistiche accreditate) o anche con sistemi web cam che volentieri aveva prospettato l’ing. Iannelli per San Benedetto, al fine di rendere accessibile in continuo, almeno in immagine, un luogo così importante per l’identità della città e non solo. Ora, invece, chiusura netta dalla Sovrintendenza di Perugia. Le foto sono queste (sei), le faccio io, e di questo ci si deve accontentare.

Dopo tre anni dal provvedimento n.38 del 2017 che riserva priorità a S.Agostinuccio, stiamo ancora cosi. A questo punto, scrivendoci la Sovrintendente Mencarelli in questa sua risposta che la competenza sull’Oratorio è della Sovrintendenza speciale di Roma, attenderemo anche una risposta da Roma. Ma per non perder tempo, intanto facciamo un annuncio: “AAA – Cercasi troupe giornalistica accreditata per realizzare documentazione esaustiva video e foto di un sito importantissimo per Norcia”.

Infine. Grazie di queste quattro foto. Ma è ora di passare ai fatti. I puntelli, a Norcia, non solo ci hanno stufato, ma gridano come noi un “basta” (vedasi facciata della Basilica), con tutto il fiato che alberga nella loro anima di legno o ferro.
Dimenticavamo. Il nostro Oratorio si chiama S.Agostino minore, non S.Antonio minore, denominazione errata presente sull’oggetto della pec di risposta effettuata dalla Sovrintendenza.

dai comitati pro Basilica Identica e Salviamo S.Agostinuccio a Norcia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*