Arrone, un borgo da scoprire, recuperare antica chiesa di San Giovanni Battista

Arrone, un borgo da scoprire, recuperare antica chiesa di San Giovanni Battista

Arrone, un borgo da scoprire, recuperare antica chiesa di San Giovanni Battista

 da Valentina Scarponi
Arrone è uno dei Borghi più belli d’Italia; un grazioso centro dalla forte vocazione medievale che custodisce scrigni d’arte, pregevoli tesori da scoprire e conoscere. Un esempio su tutti è l’antica chiesa di San Giovanni Battista, una meraviglia gotica dei sec. XIII-XIV con all’interno affreschi votivi per mano della scuola umbra dalla chiara ispirazione dei celebri Maestri dell’arte come Piero della Francesca e Filippo Lippi.

Grazie al bando del Gal ternano – Psr Umbria 2014 – 2020 “RECUPERO DEI BENI CULTURALI MINORI AL FINE DELLA LORO CONSERVAZIONE E FRUIZIONE”, questa splendida chiesa è oggetto di un importante opera di recupero, restauro e risanamento conservativo.

Al servizio dei visitatori ci saranno le più avanzate tecnologie di realtà aumentata per rendere la fruizione un’esperienza immersiva ed emozionante, con l’intento di valorizzare il patrimonio storico – culturale e artistico della Chiesa di Arrone.

Una fruizione turistica e didattica innovativa e intuitiva, senza tralasciare il turismo rivolto a persone diversamente abili. Anche il logo per rappresentare Arrone e le sue bellezze, frutto di uno studio minuzioso e dedicato, sarà uno dei tratti distintivi per “rinnovare” l’assetto turistico del borgo.

Un nuovo concept, una nuova brochure divulgativa e una targa con collegamento a contenuti multimediali, nuove tecnologie e contenuti multimediali per rendere quanto più apprezzabile e facilitata l’esperienza turistica dei visitatori.

Si parte dunque con il progetto della tecnologia AR (realtà aumentata), realizzata da Int.Geo.Mod Srl, per guidare e coinvolgere il visitatore alla scoperta del patrimonio artistico ma con la possibilità di avere uno sguardo a più “livelli” su ciò che si sta osservando.

Una tecnologia innovativa al servizio del turista che permetterà l’immediata comprensione delle caratteristiche dei numerosi beni artistici presenti nella chiesa e le vicende storiche che le hanno determinate. Un ‘viaggio nel tempo’, in quanto l’AR consentirà di ammirare le trasformazioni che hanno portato all’attuale configurazione storico-artistica della chiesa.

Il progetto prevede la creazione di un’applicazione per telefoni smartphone e tablet, Android e iOS, scaricabile dai più famosi store (iTunes e Google Play) e rintracciabile tramite motori di ricerca o link diretti (QR code) presenti nel luogo. Il tutto con il fine di creare una guida museale “avanzata” che possa fornire a tutti i visitatori le principali informazioni audio e visive della Chiesa di San Giovanni Battista.

Un percorso immersivo anche per i turisti diversamente abili come le persone ipovedenti, che potranno usufruire di uno strumento trasversale – quello della realtà aumentata – per agevolare la fruizione della chiesa e delle opere artistiche.

A tal fine verrà inserita all’interno dell’App della realtà aumentata una guida vocale per illustrare i punti d’interesse della chiesa e le descrizioni riportate nelle brochure. Un procedimento semplice, agevolato dalle attivazioni automatiche impostate grazie ai sensori iBeacon. Le brochure saranno rivolte anche ai visitatori con disabilità intellettiva grazie un sistema strutturato con un linguaggio semplificato per permettere una fruizione il più coinvolgente e autonoma possibile. Nel segno di un turismo accessibile a tutti.

 “E’ motivo di orgoglio e soddisfazione di questa amministrazione portare avanti questo progetto per comunicare ai turisti le bellezze artistiche del nostro borgo con una tecnologia innovativa e moderna” – ha spiegato il Sindaco di Arrone, Loreto Fioretti.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*