Sisma 2016, decreto milleproroghe, misure a favore delle aree colpite, approvata mozione Bianconi

Sisma 2016 decreto milleproroghe approvata mozione Bianconi

Sisma 2016, decreto milleproroghe, misure a favore delle aree colpite, approvata mozione Bianconi

L’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità la mozione del consigliere regionale Vincenzo Bianconi (Misto) che chiede alla Giunta di “portare a compimento il percorso già avviato presso il Governo nazionale per la sospensione dei mutui nelle aree colpite dal sisma del 2016 e delle altre misure a favore di cittadini e imprese legate allo stato di emergenza in fase di conversione del decreto Milleproroghe. Di attivarsi per sostenere tutta la comunità del Cratere al fine di mitigare gli effetti negativi della crisi economica e sociale in atto”. Il dispositivo finale dell’atto di indirizzo è il risultato delle proposte emendative concordate tra il proponente e i consiglieri di maggioranza.


Fonte: Acs Umbria


Illustrando la mozione in Aula prima del voto, Bianconi ha spiegato che “il Governo ha recentemente emanato il Decreto Legge 228/2021 ‘Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi’ (cd. Milleproroghe 2022). Nonostante le iniziali rassicurazioni, in tale atto non sarebbe stata prevista alcuna disposizione in merito alla proroga della sospensione delle rate dei mutui per i territori colpiti dal sisma 2016 del Centro Italia. Tale incomprensibile mancanza avrebbe già sollevato preoccupazione e indignazione nell’intero panorama politico e sociale in fase di mancata approvazione nell’ambito della Manovra finanziaria e pertanto vi era la speranza che tali misure potessero essere inserite nel Decreto. Agli ingenti danni dovuti al sisma del 2016 si sono aggiunti gli effetti devastanti della successiva emergenza sanitaria Covid-19 che ha ulteriormente minato l’economia, l’occupazione e la vita sociale di una vasta area dell’Umbria. Un’emergenza infinita che ha anche determinato un drastico calo della quantità e qualità dei servizi pubblici e privati per i cittadini, aumentando così ulteriormente le pressioni dello spopolamento di queste aree. Appare dunque necessario che la Giunta di Palazzo Donini si attivi con la massima urgenza presso il Governo e del Parlamento affinché sia prevista la proroga della sospensione dei mutui per le aree colpite dal sisma 2016 e delle altre misure a favore di cittadini e imprese legate allo stato di emergenza in fase di conversione ‘Milleproroghe 2022’ o con altro atto normativo. E che l’Esecutivo regionale ponga in essere, per quanto di propria competenza e con risorse proprie, interventi di sostegno alla popolazione e alle imprese umbre interessate, al fine di mitigare tali immediati effetti negativi della mancata proroga delle misure sopra richiamate”.

Il dibattito

Stefano PASTORELLI (Lega): “I consiglieri della Lega sono molto sensibili ai problemi dell’area del Cratere. L’assessore Paola Agabiti ci ha garantito che gli impegni richiesti dalla mozione rispetto al Milleproroghe sono già stati attivati. Andrà quindi modificato il dispositivo dell’atto di indirizzo. Manterremo l’impegno a garantire un sostegno a tutta la comunità del Cratere, che la presidente e l’assessore vedranno di portare avanti in base alle possibilità e alle necessità del territorio”.

Paola AGABITI (assessore): “Il 24 gennaio la Commissione affari finanziari della Conferenza delle Regioni ha licenziato l’emendamento relativo alle zone colpite dal sisma del 2016 che prevede la sospensione dei mutui fino al 31 dicembre 2022. Il 2 febbraio ne discuterà la Conferenza unificata per poi proporre la modifica del Milleproroghe. Era necessario un intervento veloce e lo abbiamo messo in atto”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*