Norcia, giornate intense tra visite istituzionali, nuove scuole e ricostruzione

 
Chiama o scrivi in redazione


Norcia, giornate intense tra visite istituzionali, nuove scuole e ricostruzione

Norcia, giornate intense tra visite istituzionali, nuove scuole e ricostruzione

Giornate molto intense e di grandi emozioni quelle appena trascorse. Giornate in cui si sono conclusi i percorsi intrapresi, con coraggio e determinazione, dal Sindaco e dalla sua Amministrazione.

Lunedì 14 settembre, in un clima di incertezze e difficoltà per l’intero Paese legate all’emergenza Covid-19, a Norcia alla presenza del Presidente della Provincia è stata inaugurato il nuovo edificio dell’ Istituto ‘R. Battaglia’ che ospiterà i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado.

Nella stessa giornata è stata inaugurata la scuola materna, riqualificando la ex piscina coperta, edificio costruito nei primi anni ‘80 e mai utilizzato. Il Sindaco della città di San Benedetto, particolarmente emozionato, la Presidente della Giunta Regionale e la Dirigente Scolastica Rosella Tonti hanno salutato questo importante momento, come primo tassello definitivo del nuovo Polo scolastico, di cui proprio nei giorni scorsi è stato firmato il protocollo di intesa.

Particolarmente significativo, a seguire, l’incontro a Castelluccio con la comunità locale per la presentazione del nuovo Piano Attuativo per la frazione, giunto ormai alle fasi conclusive, dopo un iter di studio approfondito da parte del team dell’ Architetto Francesco Nigro, condiviso con la comunità e i tecnici, molto apprezzato dall’ Ing. Stefano Nodessi Proietti, coordinatore dell’ Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’ Umbria e dal Commissario Straordinario, Giovanni Legnini. “Vogliamo una ricostruzione di qualità per questo borgo che rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro territorio” ha detto il Sindaco.

“Un piano ben articolato e innovativo, che può fare di Castelluccio un esempio di ricostruzione per tutto il cratere del sisma e in tempi ragionevoli, provando a mettere insieme la semplificazione con i poteri speciali di cui adesso la struttura commissariale può usufruire ” ha sottolineato il Commissario Straordinario alla Ricostruzione, Giovanni Legnini.

Un’ emozione che si è ripetuta l’indomani, martedì 15 settembre, con l’arrivo del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha mantenuto fede alla promessa fatta agli studenti nursini nel gennaio scorso, prima della pandemia. Nella stessa occasione il Premier ha annunciato l’impegno di ENI per la ricostruzione della Basilica di San Benedetto. Un grande regalo che potrà accelerarne in maniera determinante il processo di ricostruzione.

Una soluzione auspicata dal Commissario Legnini e conseguita attraverso l’impegno diretto del Presidente del Consiglio.

Anche in questa caso una risposta delle Istituzioni, della Politica, quella vera, al servizio dei cittadini, ai detrattori delle ‘visite ufficiali’ definite con disprezzo ‘passerelle’ e a quanti non perdono occasione per fare polemica, senza apportare alcun contributo alle reali esigenze della Comunità.

Alla presenza del Capo Dipartimento di Protezione Civile, Angelo Borrelli, si è poi tenuto l’incontro con i progettisti che hanno presentato il progetto definitivo per la delocalizzazione dell’IPAB ‘Fusconi, Lombrici, Renzi’. Conclusa inoltre la conferenza di VAS, valutazione ambientale strategica, relativa la Piano Regolatore Generale (PRG) che approderà in Consiglio comunale entro i prossimi 30 giorni.

“Concentrati in due giorni i risultati di un grande lavoro che con tanta pazienza e tenacia, ci ha visto protagonisti in questi mesi/anni, sempre impegnati in prima linea, sia come Amministrazione che con gli uffici dell’ Ente – commenta il primo cittadino -. Non ci fermiamo, la stagione della ricostruzione è sempre più incalzante. Sbloccata ormai la ricostruzione provata ora attendiamo significativi segnali anche per quella pubblica – continua – sempre in linea con le richieste elaborate dal consiglio Comunale di Norcia e portate avanti con determinazione in ogni contesto istituzionale. Siamo ripartiti questa settimana accompagnando i nostri ragazzi a scuola, al suono di una nuova prima campanella; ora bisogna continuare a lavorare tutti insieme per fare in modo che il nostro territorio possa avere speranza concreta di futuro”, conclude il Sindaco.

foto: Conte, Legnini, Alemanno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*