Norcia e Cascia, rifunzionalizzazione presidi sanitari e ospedalieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Norcia e Cascia, rifunzionalizzazione presidi sanitari e ospedalieri. Approvata all'unanimità mozione presentata da gruppo di maggioranza

L’Assemblea legislativa dell’Umbria, riunitasi questa mattina a Palazzo Cesaroni (Perugia) ha approvato all’unanimità dei presenti (18) la mozione presentata da un gruppo consiliare di maggioranza concernente la “Rifunzionalizzazione dei presidi sanitari e ospedalieri di Norcia e Cascia e ripristino dei servizi ambulatoriali sul territorio”.

L’atto di indirizzo, nello specifico, impegna l’Esecutivo regionale ad “intervenire quanto prima per rendere disponibili ai cittadini di Norcia e Cascia adeguati servizi ospedalieri e assistenziali nelle more della consegna delle nuove strutture, prevista per metà 2023, anche attraverso l’immediata riorganizzazione del servizio di emergenza urgenza affinché anche sul territorio di Norcia sia disponibile h24 un’ambulanza medicalizzata e a 4 ruote motrici; a garantire il rispetto del cronoprogramma previsto per l’ultimazione e la consegna alla collettività delle nuove strutture al fine di assicurare ai cittadini della Valnerina servizi ospedalieri e assistenziali adeguati alle loro esigenze e alle previsioni contenute nel Piano di assistenza ospedaliera approvato il 20 maggio 2021; a garantire l’effettivo ripristino dei servizi ambulatoriali cessati nei container adiacenti l’ospedale di Norcia”.

Negli interventi che hanno preceduto il voto, alcuni consiglieri dei gruppi di minoranza hanno espresso piena condivisione rispetto all’atto di indirizzo in discussione, ricordando tuttavia che atti analoghi sul tema, tra cui specifiche interrogazioni, erano già stati posti, nel recente passato, all’attenzione dell’Aula.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*