Cristina Sensi, Lega Valnerina, bene seconda Commissione regionale a Norcia

Valentina Fausti (Commissario Lega Valnerina): "Rispettate le promesse fatte in campagna elettorale"

 
Chiama o scrivi in redazione


Cristina Sensi, Lega Valnerina, bene seconda Commissione regionale a Norcia

Cristina Sensi, Lega Valnerina, bene seconda Commissione regionale a Norcia

Seconda Commissione regionale a Norcia, la Lega Valnerina: “Forte segnale di vicinanza al territorio” La Lega Valnerina esprime soddisfazione per la decisione di convocare a Norcia la seduta aperta della Seconda Commissione regionale. “Quest’iniziativa, espressione di quella politica dei territori che da sempre ispira l’operato della Lega, dà seguito a quanto promesso in campagna elettorale – afferma Valentina Fausti, Commissario Lega Valnerinaquando, nel recepire tutte le vere istanze di una popolazione in seria difficoltà, abbiamo garantito una presenza concreta sul territorio da parte dell’amministrazione regionale.

Il Presidente della Commissione, Valerio Mancini, che ringraziamo, ha così risposto alle richieste di attenzione della Lega Valnerina e la Commissione a Norcia, come quelle che seguiranno in Valnerina, rappresentano un’occasione vera di confronto tra chi, ormai stanco di promesse e lungaggini, vive il problema da oltre tre anni, e chi oggi ha la possibilità di cambiare marcia, di condizionare anche le altre istituzioni verso una nuova gestione del post- sisma, libero da responsabilità di una precedente politica che non gli appartiene”.

Sono ormai noti i problemi di ordine tecnico -giuridico relativi alla gestione del post sisma 2016; lo stallo della ricostruzione è adesso finalmente da tutti proclamato, anche da chi fino a poco tempo fa tendeva invece a sottolineare quanti risultati fossero stati centrati; all’attività cognitiva necessita far seguire un’azione che – sottolinea Cristina Sensi, responsabile del coordinamento Lega Valnerina – deve manifestarsi su due livelli: mentre si lavora ad una modifica della norma, o all’ottenimento di un’interpretazione meno restrittiva di parte di essa, non si può stare inermi; servono segnali immediati e tangibili.

Nel corso dei tre anni trascorsi dal sisma, la problematica sociale è stata assolutamente trascurata, a tutti i livelli di amministrazione; adesso emergono i danni veri che il sisma ha provocato; la comunità è dispersa, disorientata, disillusa; necessitano centri di aggregazione per giovani e per anziani; necessita un’assistenza seria e costante alle famiglie. Occorre la presenza di un Servizio Ospedaliero dignitoso, in ambienti idonei, che assicuri un Pronto soccorso efficiente e la degenza almeno degli anziani, con la presenza certa dei medici; questo in attesa della realizzazione del mega progetto ospedaliero che forse sarebbe il caso di rivedere per renderlo più concreto e vicino alle reali esigenze del territorio evitando di realizzare un grande contenitore vuoto.

Attenzione seria va prestata alla delocalizzazione dell’Istituto Lombrici; i tempi sono ormai maturi, diremmo scaduti, per riportare i nostri anziani sul territorio. La scuola: a distanza di oltre tre anni dal sisma, mentre i nostri ragazzi continuano ad essere ospitati in strutture transitorie e si continua a costruirne altre, si parla ancora di “progettazione” di un nuovo polo scolastico, senza tener conto che di questo passo non ci saranno più studenti per cui realizzare le nuove scuole. E’ fondamentale iniziare a costruire una nuova struttura definitiva, compatibile con la più vasta pianificazione futura”.

Queste sono solo alcune delle problematiche che la Lega Valnerina pone all’esame dell’amministrazione regionale e sulle quali costantemente si confronta con i propri referenti in Regione; la presenza a Norcia non solo dei componenti della Seconda commissione, di cui fa parte anche il capogruppo Pastorelli, ma anche di altri Consiglieri regionali, quali la candidata al Senato Valeria Alessandrini, la costante vicinanza del segretario regionale Virginio Caparvi, attestano l’attenzione al territorio della Lega tutta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*