Norcia, inizia il cammino della fiaccola benedettina in terra tedesca VIDEO

Ad introdurre la conferenza stampa, Gianni Bastianelli, direttore di Enit

Norcia, inizia il cammino della fiaccola benedettina in terra tedesca

NORCIA – Inizia il cammino della fiaccola benedettina in terra tedesca. Le delegazioni di Norcia, Cassino e Subiaco, guidate rispettivamente dai sindaci, Nicola Alemanno, Carlo Maria D’Alessandro e Francesco Pelliccia, oggi hanno presentato le ‘Terre di San Benedetto’ alla ITB, Fiera Internazionale del Turismo di Berlino, dove erano presenti diversi tour operator, provenienti da ogni parte del mondo.

“Benedetto ci ha donato un testamento che unisce identità e valori sotto un’unica bandiera ed è con questo intento che portiamo in Europa, ogni anno, la fiaccola Pro Pace”.

YouTube Advanced: please specify correct url

Dice il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. “I marciatori delle nostre città, insieme ad alcuni ragazzi dell’ Erasmus e del Corpo di Solidarietà Europeo percorreranno oltre 320 km, quelli del cammino di San Benedetto, un percorso unico che unisce Norcia e Montecassino, avendo ben saldi questi ideali”. Il sindaco poi invita i tour operator a visitare Norcia.

“Troverete una città che sta reagendo al sisma. Venire a Norcia significa poter godere di un ambiente unico e incontaminato, in cui poter degustare le eccellenze agro alimentare di eccellenza. Certo i beni culturali presentano delle importanti ferite – continua Alemanno – farci visita significherà essere anche protagonisti del processo di ricostruzione e continuare quello spirito di solidarietà, nazionale ed internazionale, che in questi mesi ci ha dato l’energia per andare avanti”.

Ad introdurre la conferenza stampa, Gianni Bastianelli, direttore di Enit, che ricorda come il messaggio dell’ Italia sia quello di mettere in evidenza tutto ciò che va al di la degli attrattori delle città d’arte. Dopo che il 2016 è stato l’anno dei borghi, il 2017 quello dei cammini, il 2018 è l’anno dedicato al cibo.

“I sindaci Norcia, Subiaco e Cassino, oggi presenti in vista ufficiale, sono l’evidenza di come questi tre temi possono essere sviluppati insiemi con la loro unione”. Dice Gianni Bastianelli, direttore di Enit. “In Italia si possono provare sensazioni ed esperienze particolari nella differenza del paesaggio, della natura e del paesaggio. Nell’ anno del ‘cibo’ – prosegue – racconteremo i territori evidenziando come lo stesso piatto interpretato secondo le rispettive tradizioni porta sempre risultati eccellenti. L’ invito a voi operatori è dunque quello di raccontare e narrare tutto ciò che il nostro Pese offre”.

A seguire la conferenza stampa, nel padiglione dedicato all’Italia della ITB, è stata offerta una degustazione di prodotti tipici delle ‘Terre di San Benedetto’, molto partecipata dai numerosi tour operator presenti.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*