Terremoto e sisma, venerdì incontro con commissario de Fino e sindaco Cascia

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, Silvicoltura, consigliere Mancini invia lettera a Prefetto per chiarimenti

Terremoto, venerdì incontro con commissario de Fino e sindaco Cascia

“Quello della sanità nelle zone colpite dal sisma del 2016 è un tema sul quale la Seconda Commissione che ho l’onore di presiedere, sta ponendo l’attenzione sin dall’inizio dell’attuale legislatura”. Così il consigliere regionale Valerio Mancini (Lega-presidente Seconda Commissione) che annuncia un suo incontro, venerdì 31 luglio, con il commissario straordinario della USL Umbria2 e con il sindaco di Cascia.

“Avevamo già calendarizzato, per il 27 febbraio scorso, una seduta di commissione con audizione nella struttura che ospita la Rsa di Cascia – spiega Mancini – ma a causa della pandemia da Covid-19 siamo stati costretti a rimandarla a data da destinarsi. Non è nostra intenzione venire meno all’impegno preso con la comunità della Valnerina e venerdì 31 luglio avrò un incontro con il Commissario Straordinario della USL Umbria2, Massimo De Fino, insieme al Sindaco di Cascia, Mario De Carolis, per trattare tematiche di rilevanza fondamentale per il territorio, tra queste anche quelle di ambito sanitario”.

“Quanto asserito dalla presidente Tesei – aggiunge il consigliere della Lega – circa la necessità, in questa Fase 3, di ripristinare la normalità nella sanità, in modo particolare nelle zone colpite dal sisma, trova piena condivisione. Pertanto assicuro la massima collaborazione da parte della II Commissione, competente in materia di sisma e ricostruzione. Nell’unità di intenti con alcune sigle sindacali, quali Fsi-Usae e Fials, siamo da tempo al lavoro al fine di ovviare alle necessità più stringenti del territorio della Valnerina, così da poter predisporre quanto prima soluzione utili e concrete”.

Mancini annuncia infine che subito dopo la pausa estiva, “entro il mese di settembre, organizzeremo l’audizione a Cascia che avremmo dovuto espletare a febbraio scorso, e proseguiremo così in maniera fattiva il dialogo con il territorio della Valnerina.

Siamo pronti a collaborare concretamente – ha concluso Mancini – anche alla luce delle dichiarazioni del Commissario straordinario Legnini, del quale apprezziamo l’impegno, nonostante le scelte del governo inducano a pensare che per l’esecutivo nazionale i cittadini dell’Umbria, dell’Abruzzo, del Lazio e delle Marche, siano di seconda classe, come ha rimarcato anche il Vescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo, da sempre vicino alla sua gente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*