Bizzarri: alla Castellina dal Nero Norcia Festival fino al 12 aprile

da Gino Goti
Nel Festival artistico inserito nell’edizione Nero Norcia 2015, di rilievo la mostra dei Racconti dei sassi del mare del pittore Sergio Bizzarri cui il comune di Norcia ha riservato ampi spazi alla Castellina. Spazi che rimarranno a disposizione dell’artista e della sua ultima produzione fino al 12 aprile, per consentire anche ai turisti “pasquali” di poter osservare i capolavori dell’artista e di aggiungersi alle migliaia di visitatori giunti a Norcia per il Festival del Tartuifo.

“Un vero e proprio fiume umano – ha detto Bizzarri – è transitato davanti alle mie opere: i 100.000 ospiti della manifestazione sono passati quasi tutti per il cortile della Castellina e quindi, se non altro, hanno dato un’occhiata alla mia produzione”. Quadri particolari che hanno subito incontrato il favore del pubblico, delle autorità, dei collezionisti. Anche Massimo d’Alema, a Norcia come produttore vinicolo e appassionato di mare e di cultura, ha voluto visitare la mostra del pittore spoletino complimentandosi per i colori felici del mare che l’artista ha saputo trasferire su una tela.

Altro spoletino presente alla Castellina Giacomo Cintio con i suoi “colori del ferro”: particolari vedute di Spoleto e Valnerina, ritratti, nudi, una Venere di Samotracia realizzati da vecchie lastre di ferro arrugginite cui Cintio ha dato splendore artistico. Interesse anche per la riproduzione in miniatura della Biga di Monteleone e dei modellini di frantoi per olive, molini da grano, antichi mestieri, officine, segherie tutti motorizzati e operanti nelle loro funzioni. Un artigiano-artista, un po’ restio a mostrarsi am soddisfatto del successo nursino. Anche le sue opere, incieme con quelle di Bizzarri, resteranno alla Castellina di Norcia fino al 12 aprile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*