Polemica a Monteleone, sindaco vuol negare festa di capodanno

Ad intervenire sull’argomento è Attilio Allegretti, referente Lega Nord

 
Chiama o scrivi in redazione


Polemica a Monteleone, sindaco vuol negare festa di capodanno

Polemica a Monteleone, sindaco vuol negare festa di capodanno
da Lega Nord Umbria
MONTELEONE –  “Dopo due mesi vissuti tra la paura e il disagio per il terremoto, il sindaco di Monteleone di Spoleto, Marisa Angelini, vuole impedire ai cittadini di festeggiare tutti insieme il capodanno”. Ad intervenire sull’argomento è Attilio Allegretti, referente Lega Nord Umbria per la Valnerina. “Dopo mesi passati a gestire l’emergenza del terremoto – spiega – dopo mesi di disagi, paura e rinunce, la cittadinanza di Monteleone di Spoleto aveva espresso la necessità di poter festeggiare tutti insieme la notte di capodanno.

© Protetto da Copyright DMCA

La Pro Loco, quindi, ha chiesto al sindaco di poter organizzare la cosa nella sala polivalente (ex Comune), ma il suo rifiuto è stato netto. Un evento di aggregazione come questo, a costo zero, poteva essere la cosa più opportuna e più bella in un momento come questo di forte difficoltà, anche per dare ai cittadini, che non possono permettersi un cenone al ristorante, di divertirsi e stare insieme agli altri. Senza considerare poi – conclude Allegretti – che durante l’anno la Pro Loco è sempre disponibile in forma gratuita a cucinare e gestire la sala per gli eventi che organizza il Comune o altri enti.

Per una volta che sono loro, i cittadini, a chiederla, gli viene risposto di “no”. I monteleonesi sono indignati da tale comportamento.

La Pro Loco di Monteleone, presentata la richiesta di organizzare il capodanno nella struttura polivalente, ha avuto come risposta dal sindaco Angelini: “non è possibile bisogna aiutare i ristoratori”, senza considerare che, gli stessi ristoratori, hanno già lavorato sull’emergenza quasi inesistente a Monteleone. E’ una vergogna”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*