Lite tra due papà, uno picchia l’altro e poi tenta il suicidio. Tutti in ospedale

Due papà fanno a cazzotti, uno tira un pugno in faccia all'altro e tenta suicidio

Lite tra due papà, uno picchia l’altro e poi tenta il suicidio. Tutti in ospedale

Il 51 enne colpito in faccia da un pugno, tirato da un uomo di 30 anni, è finito in ospedale. Lì per lì si è pensato al peggio, visto che l’uomo era rimasto tramortito dal cazzotto. E’ successo a Norcia a causa di un gavettone di acqua tra bambini. La vicenda è accaduta in piazza san Benedetto a Norcia, mercoledì sera. Della notizia, però, si è saputo qualche cosa solo dopo che la moglie dell’uomo che è in ospedale ha parlato sui social chiedendo di essere aiutata a ritrovare gli effetti personali persi dal marito durante la colluttazione.

Non è bastato così, però, colui che ha sferrato il pugno è stato denunciato e preso dalla disperazione, stamani, si è gettato dal secondo piano di casa, dopo aver minacciato di farsi del male con un coltello. L’aggressore è stato soccorso  e portato in ospedale, ma non è in pericolo di vita, così con l’aggredito. Tutti e due in ospedale quindi a Terni, per le lesioni riportate.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*