Sementi mellifere ai bambini di Vallo di Nera: il Comune amico delle api

 
Chiama o scrivi in redazione


Sementi mellifere ai bambini di Vallo di Nera: il Comune amico delle api

Sementi mellifere ai bambini di Vallo di Nera: il Comune amico delle api

Sementi mellifere ai bambini di Vallo di Nera: il Comune amico delle api

Semi per i ragazzi di Vallo di Nera, Comune amico delle api. Una lettera che richiama l’attenzione sull’importanza delle api per la vita del pianeta e bustine di semi di piante mellifere sono state consegnate dal Comune di Vallo di Nera ai bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado, residenti nel territorio. Le sementi, una volta germogliate e cresciute, produrranno fiori graditi alle api e agli insetti impollinatori.

Vallo di Nera, infatti, è uno degli ottanta enti che hanno aderito alla rete internazionale dei “Comuni amici delle api”. Tra gli impegni assunti dal Comune vi sono quelli di promuovere attività di informazione e sensibilizzazione sul valore delle api e dell’apicoltura, di evitare l’uso di erbicidi nella manutenzione dei cigli stradali e negli spazi verdi pubblici, includere e incrementare la coltivazione di specie vegetali gradite alle api, vietare qualsiasi trattamento con fitofarmaci ed erbicidi alle piante legnose ed erbacee di interesse agrario.

Secondo alcuni studi le api domestiche e selvatiche sono responsabili di circa il 70% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul pianeta e garantiscono il 35% della produzione globale di cibo. Gli impollinatori svolgono in natura un ruolo vitale come servizio di regolazione dell’ecosistema. I ragazzi di Vallo e delle sue frazioni metteranno a dimora tagete, bocche di leone, violacciocche, crisantemi, astri e lavanda che colorando terrazzi e giardini forniranno nettare per le api impegnate nella produzione di miele e di trasporto del polline necessario per la fruttificazione.

I piccoli giardinieri sono stati invitati a documentare il ciclo vegetativo delle piantine, registrando foto e osservazioni. L’iniziativa coincide con la cinquantunesima Giornata della Terra celebrata il 22 aprile di ogni anno dalle Nazioni Unite per la salvaguardia dell’ambiente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*