Dopo sisma, primo giorno a Castelluccio, voglia di ripartire

C’è voglia di tornare a Castelluccio, c’è voglia di normalità, c’è voglia di ripartire

Dopo sisma, primo giorno a Castelluccio, voglia di ripartire

da Paolo Millefiorini
Auto private, camper, motociclisti, ciclisti erano li in attesa che venissero tolti i ‘lucchetti’ alla sbarra che vietava il transito nella strada SP 477 che da Norcia sale in direzione Castelluccio. Oggi, come annunciato, alle ore 10 è stato lo stesso Presidente della Provincia di Perugia, Nando Mismetti, insieme al Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. Pochi minuti e subito il corteo è salito alla volta del Pian Grande. La SP 477 da  mesi è oggetto di un importante intervento di messa in sicurezza da parte della Provincia di Perugia, vista l’oggettiva criticità in cui versa in alcuni tratti del suo tragitto verso Castelluccio. Per questo è stata data disposizione dallo stesso ente provinciale di regolare il traffico in alcuni tratti, a senso unico alternato, con segnaletica semaforica ; ben visibili infatti sono i segni inferti dal sisma. La strada osserverà degli orari di apertura, dalle ore 6,00 alle 22, con traffico consentito nelle ore notturne solo a mezzi di soccorso o autorizzati.

Anche a Castelluccio, com’è noto, il sisma ha lasciato la sue tracce visibilissime. Il borgo, non si può raggiungere con le auto a meno che non si alloggi in uno dei 2 agriturismi attualmente aperti: Cioccora e Misterino e La Valle delle Aquile.  (intervista Rodolfo Bertoni, La Valle delle Aquile) Strutture che sono rimaste illese, da dove basta aprire una finestra e trovarsi un panorama mozzafiato.

Queste sono al momento le uniche attività ricettive aperte a Castelluccio. Da oggi poi ha preso il via una ‘sagra’, in una tensostruttura allestita ai piedi della piazza del paese, dove 7 ristoratori su 9 hanno voluto rimettersi in gioco, offrendo le specialità tipiche del territorio: ricotta, lenticchie e salumi su tutti.

Buona l’affluenza del primo giorno. Nella tensostruttura oggi hanno pranzato gli agronomi del Conaf, Consiglio dell’Ordine Nazionali Agronomi e Forestali, a conclusione della tre giorni del XVI congresso nazionale che si è svolto a Perugia. Presente anche Radio 1 Rai che con Sandro Capitani e Alessandro Maurilli ha trasmesso in diretta la trasmissione Coltivando il Futuro: quale luogo migliore,oggi?

Riscendendo verso Norcia, si incontrano altre vetture che vogliono raggiungere Castelluccio.  Il passa voce è già iniziato, i social sono scatenati, c’è voglia di tornare a Castelluccio, c’è voglia di normalità, c’è voglia di ripartire. Mentre dall’altra parte della montagna, lungo la Via Salaria, qualcosa sembra essere inceppato da mesi.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*