Ricostruzione a Preci: un passo avanti con il finanziamento di 269 mila euro

L'Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Umbria riceve fondi per due interventi cruciali nel Comune di Preci.

Ricostruzione a Preci: passo avanti finanziamento di 269 mila euro

Ricostruzione a Preci: un passo avanti con il finanziamento di 269 mila euro

Il 2 luglio, Roma ha annunciato un importante passo avanti nella ricostruzione del Comune di Preci, in provincia di Perugia. L’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Umbria ha ricevuto un trasferimento complessivo di 269 mila euro per due interventi significativi. I decreti sono stati firmati dal Commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016, Guido Castelli.

Il primo intervento, finanziato dall’Ordinanza speciale 39, riguarda i lavori di riparazione e adeguamento sismico della Palestra Comunale, in particolare la sezione degli spogliatoi. Per questo progetto, sono stati trasferiti 113 mila euro, su un totale di 775 mila euro, in base all’avanzamento delle progettazioni.

Il secondo intervento riguarda il ripristino del fronte franoso nel centro abitato di Abeto. Per questo progetto, è stato trasferito un acconto di 156 mila euro, su un totale di 1,56 milioni di euro. Questo intervento rientra nell’Ordinanza speciale 10, che copre diversi interventi nel Comune di Preci, tra cui l’Abbazia di Sant’Eutizio.

Guido Castelli, Commissario alla Riparazione e Ricostruzione Sisma 2016, ha commentato: “In Umbria, come nelle altre regioni colpite dal sisma del 2016, sta procedendo un’importante opera di accelerazione e messa a terra della ricostruzione pubblica, storicamente la più complessa da portare a termine. L’avanzamento dei decreti segnala che, con la giusta attenzione alla semplificazione e una grande sinergia che ci vede ogni giorno al lavoro con la Presidente Donatella Tesei, il direttore dell’Ufficio speciale ricostruzione Umbria Stefano Nodessi Proietti e il sindaco di Preci Massimo Messi, è possibile recuperare le troppe false partenze”.

Il sindaco di Preci, Massimo Messi, ha dichiarato: “Ringrazio il Commissario Castelli e l’Ufficio speciale ricostruzione dell’Umbria per questi risultati. Preci ha subito molti danni dal terremoto ma grazie a un lavoro di squadra impostato sulla concretezza stiamo riuscendo ad andare avanti con tutte le progettazioni. La nostra comunità è stata messa a dura prova dal sisma e questi saranno anni cruciali, in cui dobbiamo essere tutti uniti, protagonisti della ricostruzione sia materiale che sociale del nostro territorio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*