Terremoto, Castelluccio ricostruito su isolatori sismici

In grado di reggere anche un sisma superiore a 6.5 di magnitudo

 
Chiama o scrivi in redazione


Terremoto, Castelluccio ricostruito su isolatori sismici

Terremoto, Castelluccio ricostruito su isolatori sismici

“Il centro storico di Castelluccio di Norcia sarà interamente ricostruito su isolatori sismici, che saranno realizzati attraverso due piastre capaci di una risposta che ridurrà da cinque a dieci volte l” effetto di un terremoto”: a spiegarlo nel corso della presentazione avvenuta oggi a Norcia, è stato Marco Mezzi, docente alla facoltà di Ingegneria all” Università degli Studi di Perugia che ha redatto lo studio.


Fonte Agenzia nazionale di stampa associata


“Le piastre, di oltre 6 mila metri quadrati – ha aggiunto il docente – saranno realizzate in cemento armato, saranno isolate rispetto al terreno fisso mediante dei dispositivi isolatori e a loro volta isoleranno sismicamente l” intera collina”. “Su queste piastre, che saranno posizionate sopra e sotto le mura di Castelluccio – ha spiegato ancora il prof. Mezzi – sorgeranno gli edifici”.

“Che risposta avrebbero rispetto a un terremoto di magnitudo 6.5 come quello che si verificò la mattina del 30 ottobre di cinque anni fa? Di certo eviterebbero danni di qualsiasi natura agli edifici, la gente percepirebbe solo una leggera oscillazione come se stessero in barca”, ha sottolineato l” ingegnere, precisando: “Questi isolatori sarebbero in grado di reggere anche una scossa di terremoto superiore al 6.5 di magnitudo”. Sui tempi di realizzazione delle due piastre, Mezzi indica “circa un anno, mentre l” intera ricostruzione potrebbe essere completata in tre anni”.

“Questo intervento con isolatori sismici – ha detto ancora l” ingegnere – nasce in Nuova Zelanda 40 anni fa e ha trovato applicazione in varie parti del mondo e anche in Italia, ma mai ha interessato un” intero borgo”. “Castelluccio sarà un esempio mondiale di ricostruzione e sono certo che tante università arriveranno qui per vedere come si sarà ricostruito”, ha detto il responsabile dell” Ufficio ricostruzione sisma dell” Umbria, Stefano Nodessi.

Che ha aggiunto: “Entro il 2022 contiamo di far partire i lavori, adesso abbiamo bisogno del consenso dei cittadini che devono essere d” accordo con la strategia individuata”. “Quello che abbiamo presentato è un modello di ricostruzione mai sperimentato prima su un intero centro abitato”, ha sottolineato il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, aggiungendo: “È il frutto dell” ordinanza speciale che sta permettendo di velocizzare anche la ricostruzione pubblica”. “Castelluccio sarà ricostruito in totale sicurezza e sarà un borgo molto più bello di quello che ci ricordiamo prima del terremoto”, ha concluso Alemanno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*