Seconda Commissione della Regione si riunisce a Norcia con Bianconi

Saranno uditi sindaci, tecnici, rappresentanti delle istituzioni, degli imprenditori e delle professioni


Scrivi in redazione

Elezioni, Vincenzo Bianconi risponde alle diffamazioni: «E' politica sporca»

Seconda Commissione della Regione si riunisce a Norcia con Bianconi

La Seconda Commissione, di cui sono Vice Presidente, ha fissato per il prossimo 18 febbraio una riunione a Norcia, che durerà tutto il giorno. Sarà una seduta nella quale al mattino, al cospetto anche dei Sindaci, saranno affrontati i temi tecnici della ricostruzione e nel pomeriggio gli aspetti economici. Occorre un salto culturale che parta da numeri certi, Comune per Comune, finalizzato a definire le diverse problematiche vecchie e nuove, con il fine di trovare le cure più giuste e corrette, Comune per Comune, con grande senso di responsabilità per tutti.

Saranno uditi sindaci, tecnici, rappresentanti delle istituzioni, degli imprenditori e delle professioni. Basta anche alla logica degli aiuti a pioggia o addirittura allo sciacallaggio economico sulle risorse e misure legate al sisma.

Questa sarà la prima di molte sedute itineranti che la Seconda Commissione avvierà su i territori umbri, riunioni che dovranno essere veri “laboratori di ascolto e intervento” e non “passerelle politiche”. Ieri poi il Presidente Mancini e tutti i colleghi presenti della Seconda Commissione hanno firmato la richiesta formale per la redazione del “Dossier Sisma 2016”, le cui informazioni saranno la base di tutte le valutazioni su gli interventi a supporto dell’economia e delle popolazioni delle aree terremotate.

Oggi abbiamo protocollato la richiesta. Ringrazio tutti i miei colleghi per la serietà e maturità mostrata nel lavorare insieme a beneficio degli umbri. Spero che questa buona pratica continui, mi auguro che le nostre differenze possano continuare ad essere un elemento di pluralismo e arricchimento della azione di governo. Mai l’opportunismo di partito dovrebbe venire anteposto all’interesse dei cittadini che abbiamo il privilegio di rappresentare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*