Torna la StraValnerina, la corsa che unisce sport, valorizzazione dell’ambiente e sana alimentazione

 
Chiama o scrivi in redazione


Torna la StraValnerina la corsa che unisce sport valorizzazione ambiente

Torna la StraValnerina, la corsa che unisce sport, valorizzazione dell’ambiente e sana alimentazione

Domenica 19 settembre torna la StraValnerina organizzata da #iloverun Athletic Terni con il contributo di Acea Ambiente, Fondazione Carit e Frantoio Bartolini. La manifestazione competitiva omologata Fidal sulla distanza di km 10 partirà da Ferentillo alle ore 9.30 con arrivo ad Arrone dopo aver attraversato il comune di Montefranco.

Il ritrovo è fissato alle ore 7.30 ad Arrone presso gli impianti sportivi. Attesi circa 180 partecipanti tra cui la vincitrice della gara femminile dello scorso anno Elena Petrini e Giulio Angeloni. La settima edizione della StraValnerina ospiterà anche Tappa Umbria Tour, Trofeo Regionale LIBERTAS e Trofeo FISPES. Anche quest’anno la manifestazione è possibile grazie al contributo degli sponsor. Grazie al sostegno della Fondazione Carit anche quest’anno la StraValnerina potrà rispondere a quei comuni obiettivi di promozione e sviluppo per il territorio che rendono la pratica sport, individuale o di squadra, un modo per tenersi in salute ma anche elemento attrattivo per il turismo e per l’economia.

Non c’è sport senza sana e corretta alimentazione. Per questo si rinnova il legame con il Frantoio Bartolini. Un marchio che dal 1850 è sinonimo di garanzia, qualità e tradizione. Anche quest’anno farro, lenticchia, pasta e olio prodotti del territorio saranno nel tradizionale pacco gara offerto ai partecipanti della corsa. Sport, valorizzazione dell’ambiente, sana alimentazione e promozione del territorio. Grazie al contributo di Acea Ambiente, la StraValnerina contribuisce alla promozione di una cultura industriale basata sui principi della sostenibilità ambientale e della sensibilità sociale. Investimenti costanti, innovazione e impiego delle best practices attraverso il sostegno ad iniziative come StraValnerina 2021 aiutano la diffusione dello sport e la valorizzazione del territorio nel pieno rispetto dell’ambiente. A seguito dell’aggiornamento del protocollo Fidal, per partecipare alla corsa sarà necessario venire minuti di autocertificazione e Green Pass o tampone rapido antigenico con esito negativo effettuato entro 48 ore prima dell’evento.

Vista la particolare situazione legata alla Pandemia non è previsto in questa edizione il servizio navetta e gli atleti dovranno organizzarsi da soli per lo spostamento. Possono iscriversi alla gara agonistica tutti gli atleti che abbiano compiuto il 18° anno di età alla data della manifestazione e risultino regolarmente tesserati nell’anno 2021 per la FIDAL, LIBERTAS, FISPES ed altri enti di promozione sportiva. La tassa di iscrizione è stabilita in euro 10 per la gara competitiva di 10 km. Il costo per eventuali iscrizioni il giorno della gara, sempre nel rispetto del numero massimo di 400 atleti, è di 12 euro. Il ritiro dei pettorali potrà essere effettuato presso il negozio #iloverun in via Leopardi 1 a Terni il giorno sabato 18 settembre 2021 dalle 16 alle 20 e la mattina della manifestazione (domenica 19 settembre 2021) presso il Village in corrispondenza degli impianti sportivi di Arrone dalle ore 7.30 alle 8.30. Il pettorale dovrà essere riconsegnato al termine della manifestazione al momento del ritiro del pacco gara.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*