Convegno “T.U.N. Tessile Umbro Naturale”, a Sant’Anatolia di Narco

 
Chiama o scrivi in redazione


Mercoledì 8 luglio alle ore 09:00 si terrà presso l’Ex-Convento di Santa Croce a Sant’Anatolia di Narco il Convegno Finale del T.U.N – Tessile Umbro Naturale. Il progetto, promosso dalla 3A-PTA, ha visto la collaborazione di vari partner, tra cui la CIA Umbria Servizi all’Impresa S.r.l., l’Università di Camerino – Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria, l’Università degli Studi di Perugia – Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali, Assocapana s.r.l, Maridiana Alpaca S.a.s. di G. Berna & C., Azienda Silvo Pastorale di Valle Oblita Soc. Coop. Agr., Azienda Agricola Bernardo Laureti, Società Semplice Agricola La Fornace, Cardinali & C. S.p.a. Il progetto T.U.N. ha perseguito l’obbiettivo di sviluppare tre importanti filiere agro-industriali: quella riguardante fibre di origine animale, come lana d’alpaca, mohair e sopravvissana, fibre vegetali come la canapa e piante tintoree come il guado.

Durante il convegno verranno presentati i risultati raggiunti durante una prima fase del progetto, finalizzata alla creazione di un sistema volto alla produzione e alla prima trasformazione delle materie prime. A questo si affianca la realizzazione di prototipi costituiti da filati tinti naturali, che nascono appunto dalla lavorazione protagoniste del T.U.N., e alla definizione di prodotti per il tessile di abbigliamento e arredamento in grado di veicolare uno stile riconoscile attribuibile alla certificazione “T.U.N – Tessile Umbro Naturale”. La definizione dello stile dei prodotti che andranno a costituire il campionario presentato in anteprima durante la giornata di mercoledì ha visto un’importate ricerca storica sulla realtà tessile umbra, riadattata per confluire in uno stile moderno ben definito.

La creazione del marchio T.U.N. e la sua promozione sono tra gli obiettivi per consolidare gli importanti risultati ottenuti fino ad ora, che vedranno nei prossimi mesi anche il ripristino delle filiere produttive di canapa, fibre animali e piante tintoree. Nel pomeriggio si terranno presso i laboratori del Museo della Canapa attività di lavorazione della canapa, tessitura, tintura naturale con guado, feltro. Sarà inoltre possibile visionare i prodotti di arredamento ed abbigliamento sviluppati nell’ambito del progetto T.U.N.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*